Attentato in Afghanistan di matrice talebana. Morti 4 agenti
Attentato in Afghanistan di matrice talebana. Morti 4 agenti
Esteri

Attentato in Afghanistan di matrice talebana. Morti 4 agenti

Attentato in Afghanistan

Attentato in Afghanistan, quattro agenti uccisi in un'imboscata talebana. Le vittime si aggiungono ai morti di ieri a seguito dell'attentato di Kabul

Afghanistan, nuovo attacco da parte dei talebani. Teatro della nuova imboscata è il Pakistan, lungo la statale tra Jalalabad City e Torkham. A riportare la notizia dell’uccisione di quattro agenti è l’agenzia stampa Pajhwok. Il portavoce del Governo provinciale, Attaullah Khogyani, ha indicato che gli agenti al momento dell’imboscata si trovavano in viaggio verso il distretto di Kot. Appartenenti alla 5a brigata, gli uomini sono stati attaccati nella mattinata di ieri vicino al bazaar Marko.

Afghanistan, imboscata dei talebani

Arriva oggi la conferma da parte dell’agenzia stampa Pajhwok. L’ennesima imboscata di matrice talebana ha come vittime quattro agenti. Continua l’escalation di violenza che da ieri si sta abbattendo sull’Afghanistan. Nella sola giornata di ieri sono due gli attentati che hanno colpito il paese: la conferma degli agenti uccisi si aggiunge all’attacco contro una piccola agenzia stampa.

Nuovo attentato in Afghanistan

Per l’Afghanistan il 28 dicembre è una giornata da dimenticare. Sono 4 i morti confermati che si aggiungono alle oltre 40 vittime causate da tre esplosioni.

Per l’attentato che vede coinvolta la piccola agenzia stampa sono arrivate prontamente le rivendicazioni di Amaq che ha fornito precisazioni sull’attacco. Nell’attentato contro l’agenzia di ieri sono state usate tre bombe e un kamikaze. Il bilancio sembrerebbe confermare per il momento 40 vittime e 30 feriti, tutti civili. Si tratta dell’ennesimo attacco da parte dello Stato Islamico che coinvolge vittime innocenti.

Attacco all’agenzia stampa

I quattro agenti sono stati vittime di un’imboscata mentre si stavano spostando all’interno del paese. L’attacco di ieri è invece l’ennesimo colpo mirato contro media e una scuola. La sede del Tabian Media Center ospitava infatti sia gli uffici di Sadai Afghan ( Voce Afghana ) sia una scuola islamica. Al momento delle esplosioni, era in corso una riunione di studenti e secondo la Tv Tolo oltre ai giornalisti sono coinvolti anche donne e bambini. La rivendicazione da parte dell’agenzia stampa dell’Isis, Amaq non ha tardato a rivendicare l’attentato contro la scuola. Le vittime si aggiungono ai bambini morti nella mattinata di ieri nella provincia di Balkh. Nel Nord del paese sei pastorelli tra gli otto e i dieci anni sono rimasti vittime dell’esplosione di una mina lungo il ciglio della strada.

Nuove vittime

Non accenna a placarsi l’ondata di violenza talebana che vede ogni giorno il popolo afghano colpito su più fronti. Solo nella giornata di ieri, una cinquantina di morti vittime di tre attacchi diversi: sulla crudeltà e la devastazione, in termini umani e sociali, che porta con sé un attentato non c’è bisogno di soffermarsi. Ogni giorno il paese è teatro di ripetute violenze le cui vittime sono nella maggior parte dei casi civili e innocenti. La fine delle ostilità non sembra intravedersi e la rivalità tra Al Qaeda e Isis si acuisce sempre di più.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche