Attentato Barcellona: il piccolo Julian Cadman è morto, gravissima la madre
Attentato Barcellona: il piccolo Julian Cadman è morto, gravissima la madre
Esteri

Attentato Barcellona: il piccolo Julian Cadman è morto, gravissima la madre

julian cadman

E' arrivata la triste conferma: Julian Cadman, il bimbo di 7 anni dato prima per disperso e poi ferito nell'attentato di Barcellona, è purtroppo morto

Per ore non si è saputo nulla di lui, tanto che il nonno ha lanciato un appello sui social per chiedere a chiunque l’avesse visto di contattarlo. Ieri invece i giornali spagnoli lo avevano dato per ferito. Purtroppo però l’attentato avvenuto a Barcellona è risultato fatale per Julian Cadman, il bimbo australiano di 7 anni che si trovava sulla Rambla insieme alla madre, una donna di origini filippine, e la cui vita è stata spezzata. Il piccolo Julian è infatti morto in seguito all’attentato terroristico mentre la madre si trova in ospedale in condizioni molto grave; avrebbero dovuto partecipare ad un matrimonio e per questo si trovavano nella città catalana, ma le cose sono andate diversamente.

La notizia della morte di Julian è stata lanciata dai media britannici citando alcuni familiari del bimbo ed in seguito è stata ufficialmente confermata dalle autorità catalane ed in particolare dalla Protezione Civile. La notizia della sua scomparsa aveva fatto il giro del mondo ed anche in Italia ha avuto ampio riscontro nelle ultime ore: fino a ieri, quando in molti hanno tirato un sospiro di sollievo nel sapere che il piccolo non solo era stato trovato, ma era sopravvissuto, seppur ferito.

In realtà purtroppo il bambino è morto, come confermato in una nota dei servizi d’emergenza, in seguito all’identificazione di tre vittime mediante l’esame del Dna. Una delle tre è proprio il bambino di doppia nazionalità, britannica e australiana.

Le dichiarazioni della famiglia del piccolo Julian Cadman

“Mentre stava godendo le attrazioni di Barcellona con la madre, Julian è stato tristemente portato via da noi. Era così vitale, divertente e scherzoso, ci faceva sempre sorridere. Siamo così fortunati per averlo avuto nella nostra vita e ricorderemo i suoi sorrisi e manterremo la sua memoria nei nostri cuori”. E’ questo il messaggio della famiglia del bambino, trasmesso dal Foreing Office britannico. Secondo le ricostruzioni il bambino stata passeggiando con la mamma sulla Rambla quando è sopraggiunto il furgoncino con a bordo il terrorista che ha investito decine di persone, compresa madre e figlio, separandoli. La donna ha riportato gravi ferite ma si trova in condizioni stabili e non è a conoscenza del fatto che il figlio non è più in vita.

Il padre invece ha preso il primo volo dall’Australia per raggiungere la moglie e piangere sulle spoglie del figlio.

Resta da chiarire se il bambino sia morto in ospedale per le ferite riportate oppure subito dopo l’attacco terroristico. Alcuni siti britannici ritengono che in alcune delle terribili immagini scattate poco dopo l’attentato e diffuse sui social network e sul web si veda proprio il bambino senza vita sul selciato della rambla. Le immagini con il suo viso sorridente, invece, hanno commosso il web e sono state ricondivise migliaia di volte, purtroppo, inutilmente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche