Afghanistan, l'Isis rivendica attentato alla Moschea sciita di Kabul.
Afghanistan, l’Isis rivendica attentato alla Moschea sciita di Kabul
News

Afghanistan, l’Isis rivendica attentato alla Moschea sciita di Kabul

Afghanistan, l’Isis rivendica attentato alla Moschea sciita di Kabul.

Un commando armato ieri ha fatto irruzione in una moschea musulmana sciita di Kabul, dove centinaia di fedeli si erano riuniti in occasione della vigilia dell’Ashura, il giorno in cui si commemora il martirio dell’Imam Ali, nipote del Profeta Maometto, uccidendo 16 persone e ferendone 54, prima di venire poi a loro volta uccisi.

Il governo afghano aveva giorni fa vietato manifestazioni pubbliche in occasione dell’Ashura, visti i numerosi attentati realizzati in passato da gruppi fondamentalisti sunniti in Afghanistan, Pakistan e Bangladesh, che considerano gli sciiti ‘apostati’.
Ma questo non è servito a bloccare il commando. Almeno tre membri , indossando divise dell’esercito afghano, sono penetrati con armi ed esplosivi nella moschea di Kart-e-Sakhi, affollata di centinaia di fedeli, dopo aver ucciso all’ingresso un uomo della sicurezza.

Raffiche di armi automatiche all’interno del sepolcro dell’Imam Ali ed una esplosione hanno segnato la prima fase dell’attacco.

Un attacco che è durato in tutto meno di due ore durante cui i militanti hanno anche preso in ostaggio alcune persone. Questo ha reso più complessa la reazione delle ‘teste di cuoio’ afghane.
L’Isis ha oggi rivendicato l’attacco suicida
Lo riferisce il sito Terrormonitor.org.
La rivendicazione, si precisa, è accompagnata da una foto del kamikaze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche