×

Attentato Manchester: New York Times pubblica foto della bomba

Continuano a trapelare sempre più informazioni riguardo l'attentato di Manchester. Il New York Times ha pubblicato alcune foto della bomba.

default featured image 3 1200x900 768x576

Il New York Times ha pubblicato una serie di foto riguardo l’attentato. Tra le foto pubblicate ve ne è una che mostra quale sia l’ordigno. Il tipo di ordigno usato dall’attentatore nella Manchester Arena risulta essere molto sofisticato.

Si tratterebbe, da alcune informazioni trapelate, di un ordigno rudimentale e allo stesso tempo molto potente. Un ordigno con esplosivo che è possibile trasportare all’interno di un contenitore di metallo. Un ordigno che si può tenere anche in uno zainetto o in una maglietta nera. Una bomba, un ordigno che è possibile attivare azionando un detonatore con la mano sinistra.

Ovviamente il governo britannico non è d’accordo su questa fuga di notizie che stanno trapelando di volta in volta.

Il ministro degli interni britannici ha chiesto maggiore privacy agli Stati Uniti per quanto successo, ma il New York Times ha pubblicato le foto dell’ordigno. I britannici si dicono molto arrabbiati con gli Stati Uniti per aver diffuso queste immagini. Inoltre, si temono contrasti tra i due stati, considerando che Trump e la May dovranno incontrarsi a breve.

Inoltre, sempre il governo britannico ritiene che mostrare l’immagine della bomba sia un gesto inaccettabile per i familiari, gli amici e per chi ha perso qualcuno in quell’attentato.

La polizia inglese parla di una possibile rete che avrebbe aiutato l’attentatore a preparare l’attacco. Si sta cercando un artificiere che avrebbe fornito un ordigno molto potente per commettere la strage. L’ordigno che ha fatto scaturire la strage alla Manchester Arena di Manchester sarebbe stato imbottito di chiodi. In base a quanto scrive il quotidiano americano, le informazioni sono preliminari e non vogliono sbilanciarsi più di tanto.

Sempre in base all’analisi effettuata, “dei resti non è possibile stabilire il tipo di esplosivo usato ma emerge che l’ordigno era stato preparato con cura e grande attenzione”. Da come sono state disposte le vittime, sembrerebbe che le biglie di ferro che sono state usate come proiettili letali hanno penetrato i corpi a una velocità molto elevata. Le biglie sono state disposte in maniera molto attenta proprio per creare più danni possibili. Ovviamente tutto ciò non farà piacere al governo britannico il quale vuole mantenere il più stretto riserbo sulla vicenda. Il governo britannico aveva chiesto esplicitamente a quello americano di non pubblicare immagini, ma così non è stato.

In base alle ultime informazioni sembrerebbe che il kamikaze abbia usato un ordigno, identificato con l’acronimo inglese IED (Improvised EXplosive Device). Sono tipi di ordigni che possono essere di varie forme e dimensioni e contenere diversi tipi di esplosivo. Il fatto che fosse stato imbottito di chiodi vrebbe aumentato ancora di più l’effetto esplosivo.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora