×

Attilio Pierini morto in un incidente nel 2020, la moglie annuncia la nascita della loro prima figlia

La moglie del giocatore di basket Attilio Pierini, morto in un incidente stradale nel 2020, ha annunciato la nascita della loro prima figlia, Vittoria.

figlia

La moglie del giocatore di basket Attilio Pierini, morto in un incidente stradale nel 2020, ha annunciato la nascita della loro prima figlia, Vittoria.

Attilio Pierini morto in un incidente nel 2020, la moglie annuncia la nascita della loro prima figlia

Nel mese di giugno 2020, lo storico capitano e bandiera dell’Us Basket Recanati, Attilio Pierini, è deceduto a causa di un incidente stradale. Lo sportivo stava percorrendo la A24 in compagnia della moglie, Francesca Polli, a bordo della sua Audi quando si è scontrato contro un camion. Mentre la donna è uscita miracolosamente viva dal drammatico sinistro, Attilio Pierini è morto sul colpo all’età di 38 anni.

A distanza di due anni dal funesto episodio, nella giornata di martedì 8 febbraio, Francesca Polli ha annunciato la nascita della loro prima figlia, Vittoria, venuta al mondo presso l’ospedale di Civitanova Marche, in provincia di Macerata.

Il post della moglie di Attilio Pierini sulla nascita della figlia Vittoria

La nascita della piccola Vittoria, che gode di ottima salute e pesa 4 chili e 170 grammi, è stata svelata sui suoi canali social proprio dalla vedova di Attilio Pierini. Nel presentare la figlia, infatti, Francesca Polli ha scritto: “Mi sono chiesta milioni di volte se ci fosse stata una spiegazione per la fretta improvvisa che abbiamo avuto sul realizzare questo nostro sogno.

Inconsapevolmente sapevamo che il nostro tempo stava per scadere? Te ne sei andato lasciandomi un dono inestimabile. Nonostante il dolore che stiamo attraversando e che per sempre accompagnerà la nostra famiglia non mi sono arresa. Tu hai voluto rimanessi qui cosciente e in salute, perché per quello che ho passato è stato un avvenimento inspiegabile anche per i medici e questo immenso dono è diventato l’unica ragione che avrebbe continuato a dare un senso alla mia vita che non aveva più da quel maledetto giorno”.

La decisione di avere un figlio e lo stop imposto dalla pandemia

In merito al desiderio di avere un figlio e alla decisione di diventare genitori, sui suoi profili social, Francesca Polli ha raccontato: “Eravamo una sera a cena, nel parlare abbiamo all’improvviso cominciato a fantasticare su come sarebbe stato bello un nostro futuro figlio. A chi avrebbe assomigliato prendendoci anche un po’ in giro. Da chi avrebbe ripreso caratterialmente, arrivammo a scegliere i nomi. Ci siamo sempre detti che famiglia eravamo in primis noi due e avremmo accolto quello che la vita ci avrebbe donato. Oltre allo scorrere del tempo non c’erano altri ostacoli che l’avrebbero impedito e per questo ci consigliarono di regalarci un piccolo aiuto, solamente per accelerare i tempi. Insieme decidemmo di regalarcelo senza farci troppe illusioni. La prima fase andò bene ma interrompemmo prima di terminare il percorso. Eravamo da poco entrati in pandemia, non sapevamo a cosa stavamo andando incontro e per questo decidemmo di rimandare l’ultimo step di qualche mese”.

Contents.media
Ultima ora