×

Aumenta il numero dei bimbi dal sesso incerto

default featured image 3 1200x900 768x576

intersexualitat 0

L’intersessualità è una patologia che sta subendo un rapido incremento di casi negli ultimi anni, e consiste nel nascere con un sesso non ben definito.

Una stima fatta presso l’Ospedale San Camillo-Forlanini di Roma parla di un aumento del 50% di bimbi che nascono con il sesso incerto. Di conseguenza, aumentano anche gli interventi chirurgici effettuati sui piccoli che alla nascita presentano disturbi della differenziazione sessuale e difetti dello sviluppo riguardanti la sessualità. In genere si interviene chirurgicamente nei casi in cui le ambiguità sessuali non consentono una precisa attribuzione del sesso al piccolo.

Tuttavia il Comitato Nazionale di Bioetica ha stabilito che l’operazione chirurgica andrebbe effettuata intorno al 5°-6° anno di età: in questo modo il bambino può esprimere una maggiore consapevolezza sessuale ed un consenso al riguardo. Dopo alcuni anni dalla nascita vi è nel bambino una produzione di ormoni che possono maggiormente orientare verso lo sviluppo di un sesso anziché l’altro, e spesso lo studio dei cromosomi facilita la comprensione del sesso in caso di intersessualità.

Contents.media
Ultima ora