Australia: cosa fare per trasferirsi velocemente
Australia: cosa fare per trasferirsi velocemente
Viaggi

Australia: cosa fare per trasferirsi velocemente

sydney
sydney

Cosa sapere prima di partire per l'Australia, arrivare preparati per la vostra avventura lavorativa nella Terra dei canguri.

L’Australia sta diventando, sempre più, una delle mete più gettonate per gli italiani che decidono di intraprendere un’esperienza lavorativa in terra anglofona; saranno i magnifici paesaggi così diversi dai nostri di questa vasta terra, l’ottimo stile di vita degli australiani, la qualità della vita o le speranze a spingere così tante persone a volersi trasferire nella Terra dei canguri.

Cosa sapere prima di partire per l’Australia

Per trasferirsi in Australia bisognerà, innanzitutto, scegliere una città. Melbourne e Sidney con la loro forza e stabilità economica e il loro affacciarsi sull’oceano sono le città più gettonate dagli oltre cinquantamila italiani che ogni anno partono alla volta dell’Australia.

Poi bisogna ottenere un visto. Per avere precise informazioni riguardo all’immigrazione in Australia sarà bene navigare un po’ sul sito ufficiale australiano, qui si trovano tutte le risposte ai maggiori quesiti.

Quali i visti per entrare in Australia?

I visti, comunque, che si possono ottenere, i più generali almeno, per lavorare o studiare sono tre.
Per chi volesse lavorare un periodo nella Down Under esiste il Working Holiday Visa, un visto vacanza-lavoro di tre mesi rinnovabile fino a un anno; costa circa 400 dollari australiani ed è valido dai 18 ai 31 anni d’età.

Per chi desiderasse studiare in Australia è adatto lo Student Visa: un visto che vi permetterà di seguire dei corsi e di avere un lavoro part-time; da tenere in considerazione l’elevato prezzo degli studi in Australia.

Uno dei visti più ambiti è, invece, lo Sponsor Visa: si ottiene avendo uno sponsor che vi assicura una posizione lavorativa e dura quattro anni.

È spesso da questo visto che si passa per poi ottenere un trasferimento permanente in Australia. Recentemente questo visto è stato sospeso ed è stato sostituito dal visto Temporary Skill Shortage Visa che avrà lo scopo di supportare quei business australiani che stanno affrontando una carenza di personale qualificato. Il visto TSS sarà diviso in due categorie: un visto a breve termine, della durata di due anni che può essere rinnovato una sola volta e che non porterà alla residenza permanente, e il visto a medio termine, della durata di quattro anni rinnovabili che porterà alla residenza permanente dopo tre anni.

Per trasferirsi in Australia, comunque, è meglio conoscere già un po’ la lingua inglese, per non arrivare impreparati e non perdere troppo tempo per risolvere semplici problemi quotidiani che, non parlando inglese, possono diventare molto fastidiosi. È chiaro anche che, per partire, si dovrà avere un gruzzoletto da parte, per sopravvivere i primi tempi quando starete cercando un impiego.

Si possono consultare anche i siti di lavoro prima della partenza, per farsi un’idea o per prendere già dei contatti dall’Italia; i siti più conosciuti sono Seek, Jobsearch e Gumtree.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche