Australia, due attacchi di squali in 24 ore alle Isole Whitsunday
Australia, due attacchi di squali in 24 ore
Esteri

Australia, due attacchi di squali in 24 ore

Isole Whitsunday attacco squalo
Isole Whitsunday attacco squalo

Aggredite una bambina di 12 anni e una donna alle Isole Whitsunday, entrambe salvate dopo essere state trasportate in ospedale in elicottero.

Le isole Whitsunday, situate al largo delle coste del Queensland, in Australia, sono state teatro di due attacchi nel giro di poche ore. Nell’ultimo episodio una bambina di 12 anni è stata trasportata in ospedale in elicottero in seguito a una seria ferita ricevuta in seguito al morso di uno squalo. Prima di lei, una donna nella giornata di mercoledì 19 settembre era stata salvata dall’acqua dopo essere stata morsa dall’animale, che le aveva procurato una seria ferita.

Isole Whitsunday, due attacchi di squali

Le isole Whitsunday sono uno dei luoghi più popolari tra i turisti nel nord-est dell’Australia: qui gli squali si sono resi protagonisti di due attacchi avvenuti in rapida successione, creando molta apprensione tra i frequentatori e le autorità della zona.

L’aggressione più recente è avvenuta nel pomeriggio di giovedì 20 settembre, nell’area di Cid Harbour, quando una ragazza di 12 anni si trovava in acqua con il padre e la sorella.

La bambina è stata morsa nella zona sotto l’inguine e le ferite ricevute hanno causato un’abbondante perdita di sangue; i soccorsi sono poi intervenuti in elicottero trasportandola all’ospedale, dove la giovane si trova ora in condizioni critiche ma stabili.

Soltanto un giorno prima, nel pomeriggio di mercoledì 19 settembre, la turista australiana Justine Barwick si trovava nella stessa area dove stava facendo snorkeling, attività piuttosto comune nella zona.

La donna è stata salvata da un tempestivo intervento del marito e di un dottore che casualmente si trovava nelle vicinanze a bordo di una barca.

La 46enne è stata fatta salire sull’imbarcazione, dove il medico ha provveduto alle prime cure vista la grave ferita inferta dallo squalo, riuscendo a stabilizzare l’emorragia.

Anche in questo caso un elicottero ha trasportato la vittima dell’attacco in ospedale, con i soccorritori che hanno dichiarato al Brisbane Times che la donna si trovava in stato di shock, “ed è molto fortunata ad essere ancora viva”.

In seguito ai recenti attacchi le autorità stanno studiando alcune misure volte a catturare e uccidere gli squali presenti nell’area.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alessandro Bai
Alessandro Bai 189 Articoli
Alessandro Bai, nato nel 1991 a Milano, città che ama ma da cui non può fare a meno di spostarsi (e ritornare, sempre). Una mamma brasiliana, un anno di studi in Inghilterra e la passione per le lingue mi hanno dato l'apertura mentale che cerco di riportare nel giornalismo. Racconto di sport per fare emozionare.