Avellino-Tritium 1-2: cronaca e tabellino - Notizie.it
Avellino-Tritium 1-2: cronaca e tabellino
Serie Minori

Avellino-Tritium 1-2: cronaca e tabellino

Definirlo come il giorno più bello della storia del club abduano sarebbe riduttivo pensando alle ultime due esaltanti stagioni: ma di certo l’1-2 sul terreno dell’Avellino entra di diritto nell’album dei ricordi più belli della storia della Tritium. Magari pensare all’alta classifica è (ancora) troppo presto, ed i lombardi hanno soltanto approfittato degli evidenti limiti degli irpini, autenticamente crollati dopo l’illusoria vittoria contro il Foligno nell’anticipo, ma questo significherebbe sminuire i meriti di Boldini e della sua squadra, che stravolgono le regole del turn over (di fatto la formazione è stata sempre la stessa in tutte le prime tre giornate) e che approcciano subito bene l’incontro, passando in vantaggio già all’8’ con Enrico Bortolotto che gira a rete di testa un cross di Floriano.

Un gol che stravolgerà i piani dell’Avellino facendone emergere d’incanto tutti i limiti: tanto in fase difensiva, perché gli esterni non sembrano all’altezza della situazione, quanto in quella d’attacco.

Ma forse il limite più grande rimane sempre lo stesso, la posizione di Millesi, che non è un interno e che finisce per scoprire il fronte sinistro difensivo, già debole di suo. Bucaro in fondo non ha molte colpe: l’organico è quello che è, di fatto sta svolgendo la fase precampionato essendo arrivato dopo Ferragosto e forse il suo modulo iper-offensivo è “obbligato” dalle ambizioni della piazza, che pretende sempre gioco e punti. Per il momento, e per un minimo di coerenza, il tecnico non rischia, ma urge svoltare in fretta.

Anche perché nel secondo tempo la musica non cambia, le sostituzioni non spostano l’andamento dell’incontro e le svolte arrivano nel finale: Pansera abbatte in area De Angelis, rigore trasformato dallo stesso attaccante ed espulsione per il portiere. Sembrano esserci tutti gli ingredienti per un happy ending biancoverde anche perché il Tritium ha finito i cambi ed in porta va Corti. Ma a cinque dalla fine un’isolata azione offensiva degli abduani produce l’incredibile: il solito Bortolotto avanza nell’indifferenza di un centrocampo avellinese forse troppo presuntuoso e lascia partire una conclusione diretta all’angolo ed imprendibile per Fumagalli.

Perdere così fa malissimo, a Bucaro ma soprattutto ai tifosi, che non la prendono bene: ma forse potrebbe servire per una rapida inversione di tendenza.

Avellino-Tritium 1-2

Marcatori: 8′, 85′ E. Bortolotto; 85′ rig. De Angelis

Avellino: Fumagalli; Zappacosta (71’ De Gol), Porcaro, Cardinale, Stigliano; Millesi, Correa (dal 60’ Citro), D’Angelo; Lasagna (46’ Zigoni), De Angelis, Falzerano. (Di Costanzo, Labriola, Thiam, Herrera). All.: G. Bucaro.

Tritium: Pansera; Martinelli, Teso, Dionisi, Possenti; Malgrati, Casiraghi (72’ Suagher), Daldosso (57’ Corti); E.Bortolotto, Sinato (69’ Spampatti), Floriano. (Nodari, Chimenti, Monacizzo, R.Bortolotto). All.: S. Boldini.

Arbitro: Bindoni (Venezia)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche