Avicii, la foto dell'ex fidanzata su Instagram ricoperta di insulti
Avicii, insulti su Instagram all’ex fidanzata
Lifestyle

Avicii, insulti su Instagram all’ex fidanzata

avicii
Avicii, la foto dell'ex fidanzata su Instagram ricoperta di insulti

Su Instagram e Twitter amici e colleghi di Avicii hanno dedicato un pensiero al deejay scomparso nei giorni scorsi

Pioggia di insulti su Instagram di Emily Goldberg, l’ex fidanzata di Avicii che nei giorni scorsi ha pubblicato sul suo profilo una morto che la ritrae insieme al dj svedese e un ricordo, contrassegnato dall’hashtag #ripavicii. I fan non hanno gradito le sue parole e hanno commentato con frasi sgradevoli ed offensive: “Ha cancellato tutto nei loro momenti e vuole la fama ora? Sei davvero disgustosa“, una delle frasi che si legge sotto al post di Emily. La ragazza ha citato la canzone che Avicii aveva scritto per lei e raccontato il suo momento di dolore, per la scomparsa del giovane dj. Il ricordo di Avicii corre veloce sui social, in questi giorni dedicati alla sua memoria, e sono molti i colleghi e gli amici che lo hanno ricordato, non solo su Instagram, ma anche su Twitter.

Gli insulti all’ex fidanzata

Emily Goldberg non pensava certo di essere ricoperta di insulti, quando ha deciso di pubblicare il suo personale ricordo di Avicii sul suo profilo Instagram.

L’ex fidanzata del deejay svedese ha, infatti, citato la canzone che lui le aveva dedicato e pubblicato alcune foto che li ritraggono insieme. I fan del deejay sembrano non aver apprezzato la decisione di Emily e, a più riprese, nei commenti le hanno rinfacciato di non esserle stata sufficientemente vicina nel momento del bisogno e di pubblicare ora le foto per cercare un po’ di fama e di popolarità. Emily e Avicii si sono frequentati dal 2011 al 2013: sotto al post, non solo commenti negativi, ma anche condoglianza ed espressioni d’affetto da parte dei fan della coppia.

Commovente anche il messaggio che Emily ha voluto dedicare ad Avicii: “Come on babe, don’t give up on us. Choose me, and I’ll show you love“, ha scritto riprendendo il testo della canzone che Tim – nome di battesimo di Avicii – le aveva dedicato. La ragazza ha ricordato i due anni passati insieme al deejay che “è stato il mio più vicino confidente e il mio migliore amico. Non riesco a guardarlo sapendo che non vedrò più il suo viso“. E poi un’altra frase presa da una canzone di Avicii: “Wake me uo when it’s all over“, cioè “Svegliatemi quando tutto questo sarà finito“.

Il ricordo degli amici su Twitter

Su Twitter sono stati molti gli amici e colleghi di Avicii che hanno dedicato un pensiero al deejay scomparso nei giorni scorsi in circostanze ancora da chiarire. Laidback Luke, un deejay suo amico, ha dichiarato di essere stato molto preoccupato per la salute di Avicii, tanto da pensare che ben presto si sarebbe aggiunto alla lista dei cantanti ed artisti famosi che sono finiti nel circolo della droga e poi si sono suicidati giovanissimi. Nile Rodgers, che per anni ha lavorato al suo fianco, ha confermato di averlo visto l’ultima volta “ubriaco; l’ho avvertito per i rischi della sua salute“. Rodgers su Twitter ha ricordato l’amico e il musicista con un tweet commovente: “Eri il mio fratellino“.

Tristezza e commozione sono i sentimenti che hanno accomunato anche i tweet del dj americano Skrillex, che aveva lavorato con Avicii nel 2011: “Sento una tristezza profonda – ha scritto – perché Tim era un genio, ma era sensibile ed umile“. Il messaggio di Skrillex tocca anche l’industria musicale che “può essere difficile e può costare cara“. E, infine, un elogio alla musica di Avicii che “apparterrà per sempre alla mia vita e che è la cosa più vicina all’immortalità“. Un tributo al produttore è stato fatto anche dalla popstar Rita Ora: “Sembrava ieri che stavamo parlando di Lonely Together – ha scritto – e sono devastata“. Tra gli omaggi non è mancato quello di Madonna che ha pubblicato su Instagram una foto che li ritrae insieme: “Così triste, così tragico. Addio caro, dolce Tim“, si legge nel post.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche