Avvocati, Corte di Giustizia dice sì alle tariffe massime | Notizie.it
Avvocati, Corte di Giustizia dice sì alle tariffe massime
Economia

Avvocati, Corte di Giustizia dice sì alle tariffe massime


La Corte di Giustizia UE ha sancito che l’obbligo anche per gli avvocati italiani di rispettare le tariffe massime in materia di onorari, in quanto questo obbligo “non viola gli articoli 43 e 49 del Trattato CE, perchè non è d’ostacolo all’accesso al mercato e, dunque, alla concorrenza”. Il decreto Bersani, nell’interesse dei consumatori, non ha quindi violato i principi del Trattato. Respinto quindi il ricorso presentato dalla Commisssione Europea contro la normativa italiana.

La normativa italiana, che prevede le tariffe massime degli avvocati, non ostacola quindi l’accesso degli avvocati di altri Stati membri al mercato italiano dei servizi professionali.

Il Decreto Bersani aveva abrogato tutte le disposizioni che prevedono l’obbligatorietà delle tariffe fisse o minime e il divieto del cosidetto patto di quota-lite (compenso parametrato al raggiungimento degli obiettivi perseguiti). La Corte UE ha riconosciuto che dall’insieme delle norme italiane risulta ancora l’esistenza di tariffe massime, che continuano quindi ad essere obbligatorie per il caso in cui, fra avvocato e clienti, non sia concluso un patto.

La disciplina italiana sugli onorari presenterebbe dunque una flessibilità che permette il corretto compenso per qualsiasi tipo di prestazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche