×

Una Baby troppo “in carne”. E sul nuovo Dirty Dancing piovono critiche da ogni parte

Il nuovo Dirty Dancing si è attirato critiche feroci. Secondo qualcuno è colpa di una Baby troppo in carne. In realtà, è stato il risveglio da un sogno

Dirty Dancing

Il remake di un film cult è sempre un’operazione rischiosa. Figuriamoci quanto poteva essere difficile ripetere il successo con il remake di Dirty Dancing, un film che ha emozionato una generazione intera. La storia di un amore impossibile tra un uomo avvenente e una ragazza impacciata che trova la forza di andare oltre i propri limiti è un format che il cinema ha ripetuto molte volte. Ma Dirty Dancing è stato un film che ha fatto sognare milioni di adolescenti. Dirty Dancing è stato per loro un pezzo della loro vita. Vedono il film e si ricordano la propria adolescenza. Un sogno ad occhi aperti, insomma. La nuova versione del film è stata deludente, perchè non ha saputo rinnovare quel sogno.

Il remake di Dirty Dancing. Un vero flop

Già all’apparizione negli Stati Uniti, lo scorso maggio, il nuovo Dirty Dancing è stato oggetto di feroci stroncature da parte della critica.

Dalle nostre parti le cose non sono andate meglio. I commenti sarcastici degli spettatori non hanno nemmeno aspettato che scorressero i titoli di coda. Rilanciati sui social, i giudizi negativi degli spettatori sono diventati un vero e proprio torrente in piena.

Le ragioni di un insuccesso

Non sappiamo se la ABC, nel lanciare il progetto di riproporre un “nuovo” Dirty Dancing, avesse messo nel conto un insuccesso di tale portata. La trama toglie i dubbi di milioni di adolescenti di allora. Mostra i due protagonisti cresciuti, i figli di Baby, Johnny che è diventato coreografo e che mette in scenda Dirty Dancing, basandosi su un libro scritto da Baby. Tra un flashback e l’altro, la trama toglie di mezzo così tutti i sogni di un tempo.

Il vero motivo della ingenerosa risposta di pubblico è critica è legato a questo. Dalla fine degli anni Ottanta, quando dici Dirty Dancing fai correre i ricordi immediatamente ai volti di Patrick Swayze e Jennifer Grey. Sono loro, per sempre, Johnny Castle e Baby. Rimpiazzarli è impossibile. Colt Prattes e Abigail Breslin non avevano possibilità di conquistare le simpatie del pubblico, perchè il confronto con i loro predecessori li avrebbe visto sempre soccombere.

Troppo curvy?

Molti hanno impietosamente fatto notare che Abigail Breslin era davvero troppo in carne rispetto a Jennifer Grey. Anche se oggi il curvy sta recuperando posizioni sia nel cinema, sia nella moda, la scelta di una Baby resa “normale” come aspetto fisico e come vita (nel film sono presenti marito e figli) è stata forse un po’ troppo forte per continuare a far sognare i fan di Johnny e Baby.

Ci sono persone che hanno guardato Dirty Dancing decine di volte. E’ come se ogni volta, nel rivedere Patrick Swayze e Jennifer Grey, avessero guardato anche loro stessi giovani. E’ a quella immagine che sono rimasti legati. Trovarsi davanti i loro due eroi cresciuti, imbrigliati in vite consuete quanto quelle reali che ognuno di noi vive, è stato un colpo troppo duro. Le curve di Abigail, alla fine, c’entrano relativamente nell’insuccesso. Dirty Dancing ha fatto sognare molti. E dai bei sogni, in genere le persone non vogliono risvegliarsi troppo presto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche