×

Bambina di 4 anni rapita a Catania da persone armate e con il volto coperto: ricerche in corso

Bambina di 4 anni rapita a Catania da persone armate e con il volto coperto: le autorità locali stanno indagando al fine di riuscire a rintracciarla.

bambina rapita a catania
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Bambina di 4 anni rapita a Catania da persone armate e con il volto coperto: le autorità locali stanno indagando al fine di riuscire a rintracciare la piccola e riportarla a casa.

Sulla base delle prime informazioni diffuse, è stato riferito che la bimba si trovava insieme a un familiare a Tremestieri Etneo al momento del sequestro.

Bambina di 4 anni rapita a Catania da persone armate e con il volto coperto

Nel primo pomeriggio di lunedì 13 giugno, una bambina di 4 anni di nome Elena è stata rapita a Catania da tre uomini armati e incappucciati. In considerazione delle ricostruzioni sinora effettuate, è stato rivelato che la piccola sarebbe stata portata via mentre si trovava in compagnia di un familiare a Tremestieri Etneo, nei pressi di Piano di Tremestieri.

Poi, è stata fatta salire in auto, dileguandosi.

Subito dopo il sequestro, la famiglia della bimba ha sporto denuncia ai carabinieri della Tenenza di Mascalucia, località nel Catanese in cui vive la madre della piccola. In seguito alla denuncia, la Procura di Catania ha aperto un’inchiesta per sequestro di persona e sono in corso le indagini nella speranza di riportare Elena a casa quanto prima.

La piccola, che compirà 5 anni a breve, è nata il 12 luglio 2017.

Ricerche in corso e il messaggio sui social

In relazione al rapimento della piccola Elena, sui social è diventato virale un post che denuncia la scomparsa della bimba, piegando che “è stata rapita in zona Piano Tremestieri verso le 15” e che “i probabili autori sarebbero tre persone incappucciate a bordo di un’auto di cui non si conosce modello colore e targa”.

In considerazione di alcune indiscrezioni non confermate, pare che i carabinieri stiano conducendo accertamenti su un veicolo trovato abbandonato a Tremestieri.

La Procura di Catania e le forze dell’ordine stanno tenendo il massimo riserbo rispetto alle indagini. È stato, infatti, comunicato che né l’ufficio del pm né i carabinieri del comando provinciale e della Tenenza di Misterbianco “daranno al momento informazioni”.

Nessuna ipotesi è stata formulata rispetto al movente del rapimento. Nella zona dei paesi etnei, intanto, sono stati istituiti numerosi posti di blocco che, tuttavia, non hanno ancora avuto esiti positivi.

Contents.media
Ultima ora