×

Bambina scomparsa in Australia, il governo offre un milione di dollari a chi aiuta a trovarla

La polizia è sulle tracce di Cleo Smith, la bambina scomparsa in Australia. Il premier è intervenuto offrendo il suo supporto ed una Laura ricompensa.

Cleo Smith

Il giorno 16 ottobre 2021 all’1:30 circa, una bambina è scomparsa in Australia. La piccola si trovava in campeggio con la famiglia e la polizia è già sulle sue tracce in quanto sospetta un rapimento. Il Governo australiano ha offerto 1milione a coloro che la troveranno.

Bambina scomparsa in Australia: la vicenda

La madre della piccola Cleo Smith, Ellie, si è accorta della scomparsa della figlia solo verso le 6:00 del 16 ottobre in quanto è stata svegliata dall’altra figlia. La famiglia era in vacanza al Quobba Blowholes camping, sulla famosa Coral Cost australiana. Subito dopo aver appreso della scomparsa della figlia, la madre e il padre della piccola sono corsi a cercarla ovunque ed hanno avvisato le forze dell’ordine, che giunte immediatamente sul posto hanno iniziato controlli a tappeto con il supporti di droni ed elicotteri e controlli via mare.

Bambina scomparsa in Australia: le parole del premier australiano

Alla notizia della scomparsa della piccola Cleo Smith, è immediatamente arrivata l’iniziativa del Premier australiano Marc McGowan che ha offerto 1milione di dollari di ricompensa a chi dovesse trovare la piccola, dichiarando: “Stiamo tutti pregando per un risultato positivo. Vogliamo garantire che la polizia abbia tutto ciò di cui ha bisogno per risolvere questo caso ed è per questo che il mio governo non esita a sostenerla con questa offerta di ricompensa“.

Bambina scomparsa in Australia: il precedente

Non è la prima volta che in Australia accade una vicenda simile a questa. Nel 1980, una bambina di nome Alzaria di appena 2 mesi sparì improvvisamente durante una vacanza in campeggio. La madre della piccola disse di aver visto un dingo entrare nella tenda della bambina. La polizia, successivamente, riuscì ad incastrare la madre di Alzaria e la condannò per l’omicidio della figlia.

Contents.media
Ultima ora