×

Bambino di 11 anni vittima della giostra della morte

Condividi su Facebook

Problemi alla vista e rischio di seri danni al cervello. Sono questi i pericoli del roundabout to death, i cui video spopolano su Youtube.

Tyler Broome, 11 anni, di Tuxford, nel Nottinghamshire, potrebbe aver subito possibili danni al cervello e alla vista dopo che un gruppo di bulli lo ha costretto a subire la cosiddetta giostra della morte (roundabout to death). Il ragazzino infatti è stato fatto girare ad una velocità folle su se stesso, dopo che era salito sulla classica ruota che spesso si trova nei parchi giochi dei bambini. Per far girare velocemente il gioco, il gruppo di ragazzi ha utilizzato come “motore di spinta” la ruota di un loro scooter, imitando un video postato su Youtube.

Bulli imitano un video su Youtube

Un video simile è stato girato anche durante la tortura che ha subito Tyler, ed attualmente starebbe ancora circolando su internet. Quando finalmente i bulli lo hanno fatto scendere, il bambino si è sentito male ed è svenuto.

Soccorso dalla madre, il piccolo ha cominciato ad accusare subito problemi importanti alla vista. In breve tempo infatti i suoi occhi hanno iniziato a diventare rossi e a gonfiarsi in maniera impressionante.

Dopo le dovute visite specialistiche, i medici hanno spiegato che Tyler ha subito pesanti lesioni al bulbo oculare perché sottoposto a livelli estremi di forza gravitazionale, nota come forza G. Un problema di cui solitamente soffrono i piloti degli aerei da combattimento. Il bambino inoltre ha rischiato in quei momenti anche di essere colpito da un ictus, a causa dell’elevata pressione causata dalla velocità. I sanitari infatti continuano a monitorare il gonfiore al cervello di Tyler, provocato dall’assurdo gioco.

La mamma del bambino sottolinea come sia “inquietante” il fatto che qualcuno possa anche solo pensare che sia divertente ciò che è stato fatto al figlio.

La donna precisa inoltre di sentirsi “frustrata” perché “esiste un sito come YouTube in cui gli utenti vengono pagati (dalla pubblicità di Google, ndr) per inserire tali contenuti nocivi e mettere in testa ai ragazzini simili idee”. Un video che immortala il roundabout to death (giostra della morte), infatti, avrebbe fatto ben 7 milioni di visualizzazioni.

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche