×

Bambino morto a Sharm, lo zio: “Deceduto tra le braccia di mia sorella”

Andrea Mirabile è il bambino morto a Sharm: lo zio ha raccontato che il piccolo è spirato tra le braccia della madre.

bambino morto sharm

Il piccolo Andrea Mirabile è deceduto tra le braccia della madre. A raccontarlo è stato Roberto Manosperti, lo zio materno del bambino morto a Sharm El Sheikh lo scorso 2 luglio. I genitori sono ancora ricoverati in terapia intensiva dell’ospedale di Sharm.

Nessuno dei suoi familiari conosce la causa reale che ha portato al decesso del bimbo. Non è dato inoltre sapere quando il suo corpo tornerà a Palermo per l’ultimo saluto da parte di famigliari e parenti. Intervistato a FanPage, Roberto ha dichiarato che è importante che si parli di quanto accaduto e che si sta facendo il possibile per riportare i genitori e il piccolo Andrea a casa. Resta da capire quale sia il male che si è portato via il bambino.

Bambino morto a Sharm: Andrea si è sentito male

Lo scorso 26 giugno Andrea e i suoi genitori erano arrivati a Sharm El Sheikh per trascorrere le vacanze all’interno di un resort della nota località turistica egiziana. La mamma e il papà del bimbo sono Antonio Mirabile (46 anni) e Rosalia Manosperti (35). il 1° luglio il piccolo Andrea inizia ad accusare sintomi simili a quelli dell’intossicazione alimentare: vomito, diarrea e debolezza.

Anche Rosalia e Antonio, in seguito si sono sentiti male.

La morte durante il trasferimento in clinica

Roberto Manosperti ha raccontato che nel pomeriggio del 2 luglio scorso “mia sorella, mio cognato e mio nipote si spostano con la navetta verso la clinica. Sarà stato lo sbalzo di temperatura, dai 16 gradi dentro al resort ai 50 gradi all’esterno. O sarà stato chissà cos’altro, non lo so. Fatto sta che mio nipote è morto tra le braccia di mia sorella”.

Contents.media
Ultima ora