×

Bambino morto per l’ameba mangia-cervello: contagiato in un lago

Un bambino di 7 anni è morto a causa dell'ameba mangia-cervello. Il piccolo è stato contagiato dopo aver nuotato in un lago.

Ameba mangia-cervello

Un bambino di 7 anni è morto a causa dell’ameba mangia-cervello. Il piccolo è stato contagiato dopo aver nuotato in un lago. Una terribile tragedia che purtroppo non è la prima volta che accade. 

Bambino morto per l’ameba mangia-cervello: contagiato in un lago

David Pruitt, un bambino di 7 anni, è morto a causa di un raro parassita, chiamato ameba mangia-cervello. Il piccolo è stato contagiato dopo aver nuotato in un lago californiano alla fine del mese scorso. Come riportato da Il Messaggero, il bambino era stato ricoverato in un ospedale della contea di Tehama, dopo aver manifestato una meningoencefalite amebica primaria, che purtroppo lo ha portato alla morte. Una terribile tragedia, che ha colpito un bambino di soli 7 anni, morto dopo aver semplicemente fatto una nuotata in un lago californiano. 

Bambino morto per l’ameba mangia-cervello: il parassita

Siamo tristi e con il cuore spezzato nel riferire che il nostro dolce piccolo David è morto. Ci rallegriamo di sapere che non soffre più” ha scritto la famiglia del piccolo David Pruitt su GoFundMe. Il parassita che lo ha contagiato, chiamato Naegleria fowleri, può diventare letale quando l’acqua contaminata entra nel corpo della vittima attraverso il naso, come spesso accade quando si nuota. L’ameba mortale vive in fiumi o laghi, ma sono stati segnalati alcuni casi anche in diverse piscine.

Il Cdc ha riferito che coloro che contraggono il parassita manifestano inizialmente dei sintomi molto specifici, come forti mal di testa, nausea e vomito. Possono manifestarsi anche allucinazioni e convulsioni. Purtroppo le persone che vengono contagiate difficilmente riescono a sopravvivere a causa delle terribili manifestazioni che avvengono dopo il contagio. 

Bambino morto per l’ameba mangia-cervello: 34 infezioni 

L’ameba mangia-cervello porta coloro che vi entrano in contatto alla morte nel 90% dei casi.

La morte del piccolo David è avvenuta ad un anno di distanza da quella di Josiah McIntyre, un bambino texano di soli sei anni, morto nello stesso identico modo. Il piccolo aveva contratto lo stesso ceppo di parassita presso il lago Jackson. Le infezioni che sono state segnalate in diversi stati degli Stati Uniti, dal 2010 al 2019, sono state in tutto 34

Contents.media
Ultima ora