×

Bambino scappa di casa e va dalla polizia a denunciare il padre: “Violenta mia sorella”

Bambino scappa di casa e va a denunciare il padre: “Violenta mia sorella”. La vittima ha 15 anni ed è nata da una precedente relazione della madre

I Mossos d'Esquadra di Malaga

In Spagna un bambino scappa di casa e va dalla polizia a denunciare suo padre, per cosa? Perché “Violenta mia sorella”. La agghiacciante vicenda arriva da Malaga, dove un coraggioso ragazzino di soli 9 anni ha trovato la forza per sottrarsi ad un vita di degrado ed abusi ed è riuscito a denunciare il padre per lo stupro della sorellastra e per le vessazioni contro lui ed i fratellini.

Secondo quanto riportato da Diario Sur il piccolo ha raggiunto il primo posto di polizia che ha trovato ed ha messo in moto indagini che hanno svelato un quadro di crimine e degrado assoluto. Quadro questo che purtroppo non rappresenta una novità nel panorama delle cronache mondiali.

Bambino scappa di casa e va dalla polizia a denunciare il padre: gli abusi sulla sorellastra

Gli agenti si sono recati a casa del bambino ed hanno arrestato immediatamente patrigno e madre.

Il bambino ha raccontato cose spaventose ed un menage familiare infernale: l’arrestato non solo avrebbe violentato la figliastra, ma maltrattava gli altri piccoli residenti dell’abitazione, il bambino stesso e i suoi fratelli di 7 e 3 anni, figli naturali del mostro, mentre la ragazza violentata, una 15enne, era nata da una precedente relazione della madre.

Bambino scappa di casa e va a denunciare il padre: costretto a cucinarsi i pasti da solo

Pare che il ragazzino dovesse cucinarsi da solo i pasti e che gli venisse impedito di lavarsi ed attendere alle cure basilari della sua persona. Una serie questa di circostanze che dovrà essere provata nelle opportune sedi giudiziarie. Circostanze che tuttavia hanno costituito scalino procedurale per la polizia allo scopo di chiedere ed ottenere l’applicazione delle misure di cautela, sia per il padre, che ha 41anni che per la sua compagna 36enne.

Bambino scappa di casa e va dalla polizia a denunciare il padre: il blitz degli agenti

Poi, a verbale, il piccolo ha messo gli abusi del padre sulla sorellastra, attenzioni sordide e sconvolgenti che spesso creano, coma accaduto ad esempio in Galles anche situazioni estreme di maternità plurima e indesiderata. Nel corso del blitz nella casa teatro di quegli orrori i “mossos” hanno trovato una situazione di degrado, incuria e sporcizia clamorosa. Adesso la coppia di “genitori” è in stato di fermo e su entrambi sia pur con differenti profilazioni penali, pendono accuse gravissime.

Contents.media
Ultima ora