×

Bancarotta fraudolenta per Katia Arredamenti

default featured image 3 1200x900 768x576

Katia arredamenti in bancarotta 584x380Il 15 giugno sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Monza i proprietari della ditta “Katia Arredamenti“.

Dopo il fallimento del colosso Aiazzone, arriva questo nuovo colpo per l’industria del mobile.
I coniugi Caterina Asaro e Franco Grosso, proprietari del brand “Katia Arredamenti”, sono accusati del fallimento di due società, con un buco di oltre quattro milioni di euro.
L’operazione della Guardia di Finanza di Monza è stata chiamata “Sciura Maria”, proprio come il claim che aveva reso famosa l’azienda.
Qui di seguito il link al famoso spot: Sciura Maria
Con la cessione di merci, quote e rami d’azienda ad altre società a loro riconducibili, i due proprietari hanno causato – questa è l’accusa – la bancarotta fraudolenta aggravata di due società.

Nell’ambito dell’operazione è stata sequestrata preventivamente anche la “ImmobilCasa srl”, attuale proprietaria del marchio “Katia Arredamenti”, implicata nella rete di movimenti di denaro avviati dai coniugi Asaro.

Contents.media
Ultima ora