×

Barcellona, concerto con 5000 persone senza distanziamento: solo due contagi Covid sospetti

Sono soltanto due le persone rimaste contagiate dal Covid a seguito del concerto sperimentale organizzato a Barcellona il 27 marzo scorso.

barcellona concerto

A giudicare dai dati analizzati dagli esperti sembrerebbe essere stato un successo il concerto sperimentale organizzato lo scorso 27 marzo a Barcellona, presso il Palau de Sant Jordi. L’evento, al quale hanno partecipato oltre 5mila persone, era stato allestito per valutare in quali condizioni far riprendere i concerti dal vivo una volta terminata l’emergenza sanitaria.

Nonostante la mole di persone ammassate a cantare e ballare, i contagiati totali sono stati sei, di cui soltanto due infettatisi nel corso della serata.

Concerto a Barcellona, 5mila persone con la mascherina

Stando a quanto riportato dai media spagnoli, tutti i partecipanti all’evento erano stati precedentemente sottoposti a tampone e durante il concerto – avvenuto rispettando un minimo distanziamento – indossavano mascherine del tipo FFP2. Nonostante la capienza complessiva di 24mila spettatori, nel palazzetto Palau de Sant Jordi erano presenti 5mila persone dai 18 ai 65 anni, che avevano acconsentito alla condivisione dei propri dati sanitari registrati tramite smartphone con il ministero della Salute.

Al fine di evitare assembramenti erano stati allestiti tre diversi ingressi per raggiungere il palazzetto, con ingente aerazione dello spazio nella sala concerti.

Concerto a Barcellona, soltanto due positivi

Una volta concluso l’evento i partecipanti hano dovuto poi sottoporsi a tampone due settimane dopo, al fine di capire quanto alta fosse la possibilità di contagio in uno spazio del genere. Dalle analisi effettuate però, soltanto sei persone sono risultate positive al coronavirus, delle quali però solo due avrebbero contratto il virus all’interno del palazzetto.

Tutte le persone positive sono peraltro asintomatiche o con sintomi lievi.

Concerto a Barcellona, evento analogo a Liverpool

L’esperimento tentato a Barcellona dà buone speranze per tutti i lavoratori del settore degli eventi musicali, mentre nel resto d’Europa altri paesi stanno organizzando eventi analoghi per capire quali accorgimenti sanitari adottare per la ripresa delle attività culturali.

Per il prossimo due maggio è infatti previsto un concerto pilota al Sefton Park di Liverpool, durante il quale 5mila persone assisteranno a un’esibizione della band indie rock britannica dei Blossoms. Anche in questo caso gli spettatori dovranno sottoporsi a un test rapido prima del concerto, fornendo i propri dati medici al servizio sanitario nazionale. A differenza però del concerto di Barcellona, in questo caso gli spettatori non saranno tenuti a indossare nessuna mascherina e a rispettare il distanziamento.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora