Barcellona, la Spagna di Gaudì
Barcellona, la Spagna di Gaudì
Vacanze

Barcellona, la Spagna di Gaudì

sagrada familia
sagrada familia

Barcellona e Gaudì: un’unione indissolubile. Ammirare una città grazie alle opere del celebre Gaudì. Un viaggio indimenticabile per occhi, cuore e anima.

Barcellona è una delle città spagnole più visitate al mondo. Conoscerla, visitarla, esplorarla significa prima di ogni cosa conoscere l’artista Gaudí, vero e proprio simbolo di Barcellona! E’ stato definito il plasmatore della pietra, del laterizio e del ferro. Sette delle sue opere, situate a Barcellona, sono state inserite nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1984: la facciata della Natività della Sagrada Família, Casa Vicens, Palazzo Güell, la Cripta della Colonia Güell, il Parco Güell, Casa Batlló, Casa Milà ovvero La Pedrera.

Barcellona, la Spagna di Gaudì

Visitare Barcellona attraverso le opere di Gaudì è il viaggio più ricco che si possa fare. I progetti di Gaudì, ci mostrano una città preziosa, magica, colorata e nuova. Allo stesso tempo, Barcellona è anche semplice, essenziale ed antica. Le caratteristiche di una città vista dagli occhi di un artista con gli occhi di un turista. Scopriamo insieme l’itinerario ideale nelle 7 tappe fondamentali.

Sagrada Família

Il Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia è il simbolo di Barcellona.

E’ una grande basilica cattolica, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí, massimo esponente del modernismo catalano. La Sagrada Famìlia è stata progettata in stile neogotico. E’ divisa in tre portali dedicati alle virtù teologali: speranza a sinistra, la fede a destra, e carità al centro, con la Porta di Gesù sovrastata dall’Albero della Vita.

Casa Vicens

Casa Vicens è uno degli edifici moderni più importanti di Barcellona, caratteristico per i colori vivaci e l’utilizzo del ferro battuto. Notevole è la cura estrema dedicata ai dettagli di balconi e finestre, impreziositi dall’uso quasi esclusivo di linee rette piuttosto che curve.

Palazzo Guell

Progettato come residenza di città per il ricco industriale Eusebi Güell in una zona in pieno centro della città, vicino alle Ramblas, con pochissimo spazio a disposizione. Alcune stanze sono state, quindi, organizzate su più livelli, come il salone principale per ricevere gli ospiti dell’alta società. Il soffitto è stato concepito altissimo e decorato con dettagli particolari. Il soffitto presenta dei fori che di notte venivano adornati con delle lanterne, così da farlo sembrare un cielo stellato.

La Cripta della Colonia Guell

La Colonia Guell è un agglomerato urbano con case, edifici culturali e religiosi, incorporando la corrente modernista nelle nuove costruzioni.

Il progetto dispone di ospedali, scuole, negozi, teatri e case per i lavoratori. La costruzione della cripta incorpora presenta le innovazioni architettoniche di Gaudì. Troviamo nella Colonia archi, pareti esterne sagomate, dinamicità e fluidità dello spazio e meccanismi interni fusi completamente all’esterno dell’ambiente naturale.

Parco Guell

Il Parco Güell è un parco pubblico di circa 18 ettari. Un complesso di giardini ed elementi architettonici situato nella parte alta della città di Barcellona. Questa costruzione vanta la presenza di variopinte ceramiche di recupero e pezzi di vetro, utilizzati come tessere di mosaici colorati (la cosiddetta tecnica del trencadís). All’interno del parco si possono ammirare le sculture in calcestruzzo rappresentanti un universo di animali fantastici.

Casa Batlló

Casa Battló è uno degli edifici residenziali più stravaganti di tutta Europa. Innanzitutto per la sua esteriorità: i balconi sembrano ossa mandibolari di strane creature. Il tetto è composto da scaglie colorate, quasi a sembrare la schiena di un drago. L’interno è invece un vortice di onde, curve e spirali.

Come ornamento a tutta la casa troviamo i camini del tetto, i pomelli delle porte e tutti i particolari dei mobili della casa. Il progetto della casa rivela come si sia voluto sfruttare l’entrata della luce naturale ed il gioco di colori degli azulejos.

Casa Milà ovvero la Pedrera

La Pedrera è situata nel quartiere modernista Eixample: è una costruzione dal progetto ambizioso con fronti esterni in pietra dalle forme complesse ispirate a concrezioni minerali. Da qui il soprannome popolare “la Pedrera” – che significa la cava -. La struttura è caratterizzata da forme organiche e oscure simbologie religiose. Ad essa si affianca una concezione molto moderna dello spazio. Difatti, la Casa – a dispetto degli usi dell’epoca – presenta due cortili dalle forme sinuose che introducono gli appartamenti con luminosità e sinuosità.

Oltre Gaudì

Oltre Gaudì, sul Montjuïc troviamo invece il castello, con vista sulla città e sul porto, la Fundació Joan Miró ed il Giardino Botanico. La Fuente Magica è un’importante attrazione di Barcellona: è molto suggestivo assistere allo spettacolo della Fontana Magica con i suoi getti d’acqua colorati a ritmo di musica.

A fare da cornice a tutto, troviamo ancora la plaça Espanya e il Palazzo Reale. Non dimentichiamo il Tibidabo, la Basilica con la statua del Cristo gigante, punto panoramico più alto della città e parco d’attrazioni per i più piccini.

Per saperne di più

La guida Lonely Planet illustra diversi itinerari originali per conoscere tutte le meraviglie nascoste di Barcellona e conoscerne le origini e la storia. Tante informazioni e consigli sulle case artistiche, i musei e i ristoranti in cui andare, per personalizzare il vostro viaggio e godervi il soggiorno. Perfetta sia per coloro che vogliono vivere una vacanza all’insegna del relax, che coloro che intendono esplorare la città spagnola che non dorme mai.

La seguente guida di Cartoville dedica ogni capitolo ad un quartiere della città per conoscerne le spiagge, i vicoli e le chiese che la caratterizzano. Il volume fornisce molti spunti per fare un’esperienza unica alla scoperta di Barcellona e per conoscere tutto ciò che c’è da sapere su questa meravigliosa città.

La guida Routard è una guida portatile e comoda per esplorare i luoghi più particolari da visitare e quelli in cui mangiare.

il volume offre tanti spunti per godersi il proprio soggiorno e conoscere Barcellona attraverso percorsi e itinerari innovativi grazie ai consigli degli esperti.

© Riproduzione riservata

1 Trackback & Pingback

  1. Barcellona, la Spagna di Gaudì | NotizieBlog.com – le ultime news dal web

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Diadora Cyclette Diadora Atlas
149 €
315 € -53 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora