×

Bari, bidello ferisce a martellate una collega e si suicida lanciandosi dal tetto della scuola

Un bidello, durante una lite con una collega, ha ferito la donna a martellate, poi si è gettato dal tetto della scuola.

Bari

In una scuola di Bari, poco prima del suono della campanella, un bidello ha iniziato a litigare con una collega. L’uomo ha ferito la donna a martellate, poi si è suicidato lanciandosi dal tetto della scuola.

Bari, bidello ferisce a martellate una collega e si suicida lanciandosi dal tetto della scuola

Un bidello dell’Istituto comprensivo Cianciotta di Bitetto, in provincia di Bari, ha ferito gravemente una collega e poi si è ucciso gettandosi nel vuoto dal tetto della scuola. Per pochi minuti i piccoli studenti non hanno assistito alla terribile scena. L’episodio è avvenuto questa mattina, 25 maggio, poco prima del suono della campanella. Secondo quanto ricostruito, l’uomo avrebbe iniziato a litigare nei corridoi con una collega, poco dopo le 7.30.

Il 60enne avrebbe aggredito la donna di 57 anni, colpendola al braccio e alla testa con un oggetto contundente, probabilmente un martello. La donna si è accasciata a terra, mentre l’uomo è scappato via. I colleghi che hanno assistito alla scena hanno chiamato i Carabinieri e il 118, ma intanto il bidello è corso sul tetto dell’istituto e si è gettato nel cortile, dove è morto dopo un volo di una decina di metri.

Bidello aggredisce collega e si suicida: “Siamo tutti molto scossi”

Quando sono arrivati i sanitari l’uomo era già morto. La collega aggredita è stata soccorsa e portata in ospedale, ricoverata in prognosi riservata con diversi traumi. Non sarebbe in pericolo di vita. “Siamo tutti molto scossi, per fortuna la collaboratrice scolastica aggredita non rischia la vita e, soprattutto, i bambini non hanno visto niente, perché nella scuola non c’era ancora nessuno” ha dichiarato Fiorenza Pascazio, sindaca di Bitetto.

La donna ha parlato di “un probabile impeto di follia“, aggiungendo che l’uomo in paese è conosciuto “per il suo carattere burrascoso e irascibile“. “Non ha mai fatto male a nessuno, se la prendeva per tante piccole cose ma non ha mai fatto niente che potesse far pensare a una cosa del genere” ha aggiunto la prima cittadina

Contents.media
Ultima ora