Bari Notizie Max, sfonda vetrina di un negozio con l'auto: 5 feriti
Bari Max, sfonda vetrina di un negozio con l’auto: 5 feriti
Cronaca

Bari Max, sfonda vetrina di un negozio con l’auto: 5 feriti

bari max
bari max

Momenti di panico a Bari, quando una persona disabile, sulla sessantina, alla guida di una Mercedes ha sfondato la vetrina di un negozio.

Momenti di panico per la città di Bari, capoluogo pugliese, quando una persona disabile, sulla sessantina, alla guida di una Mercedes station wagon è entrata all’interno del centro commerciale Bari Max sfondando la vetrina di ingresso del negozio Prenatal, abbigliamento per l’infanzia.

Auto sfonda vetrina Pranatal

Frenavo, ma l’auto accelerava”, avrebbe detto il guidatore agli agenti di Polizia Locale intervenuti sul posto ieri pomeriggio dopo gli attimi di terrore. Le indagini avviate per chiarire la dinamica non escludono al momento l’ipotesi del malore, né la possibilità che possa essersi trattato di un errore umano. Nello schianto sarebbero rimaste ferite cinque persone, tra loro una commessa e una donna incinta, una anche in modo grave. Un incidente che poteva avere conseguenze ben peggiori e che ha visto l’intervento di Vigili del fuoco, Polizia Municipale e i soccorritori dei 118.

È stato un impatto tremendo. Ancora adesso, al solo pensiero, sto tremando”. Le parole di Marina, mamma presente all’interno del negozio negli attimi prima all’impatto.

“Ero alla cassa con mia madre e mia figlia – continua Marina – abbiamo sentito un forte rumore che ci ha spaventato.

Si sentivano le urla e si avvertita puzza di benzina. Ho pensato di morire e ho temuto per la vita di mia figlia. Per fortuna eravamo lontane dalle vetrine”. La conferma dei momenti di terrore, arrivano proprio dalle parole di Marina, che in un periodo storico come questo, vede la paura come argomento all’ordine del giorno.

Dinamica incidente

Provando a ricostruire la dinamica, l’uomo che si trovava al volante, un 68enne di Palo del Colle, ha una disabilità agli arti inferiori che comunque non pregiudica il fatto che possa muoversi e camminare da solo in totale autonomia. L’auto si è fermata in prossimità delle casse dell’esercizio commerciale, dove c’erano anche alcune donne con passeggini al seguito, considerato il target di riferimento del negozio, prettamente per mamme e bambini.

La macchina con cambio automatico, era regolarmente parcheggiata in uno spazio riservato ai disabili, ma l’incidente è avvenuto in un’area privata aperta al pubblico e per questo le persone coinvolte potranno contare sul risarcimento da parte della compagnia assicurativa.

Un robusto contingente di soccorso è stato dispiegato in prossimità del centro commerciale: i soccorritori del 118 hanno dato vita ad un via vai di ambulanze, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Bari nel lavoro delicato della messa in sicurezza dell’auto con impianto a gas e infine la Polizia Municipale che ha portato il conducente negli uffici del Comando per una serie di accertamenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche