×

Basi americane in Italia: quali sono, dove sono, mappa e a cosa servono

Sono circa 140 le basi americane nel nostro Paese, venti delle quali sono segrete: la loro funzione e collocazione non è casuale

sodati americani

In totale sono circa 140 le basi americane che si trovano in Italia, costruite sin dai primi anni post Seconda Guerra Mondiale. Non di tutto però si conosce l’esatta collocazione: 20 di loro, infatti, sono segrete.

Basi americane in Italia: quando sono state costruite e che funzione hanno

Le prime basi americane in Italia sono state costruite nel 1949, l’anno in cui è stato sottoscritto il Patto Atlantico. L’Italia in quel periodo ricevette aiuti economici dagli USA che in cambio vollero costruire alcune basi militari nel nostro Paese. Da allora ne sono state erette circa 140, ma alcune non sono vee e proprie basi militari. In alcuni casi, queste strutture sono solamente stazioni di telecomunicazione, antenne radar, depositi o poligoni di addestramento.

Dove si trovano le basi americane in Italia

Da sottolineare che a parte in Umbria, Molise e Valle d’Aosta, la Nato sia presente in ognuna delle altre regioni italiane. A questo va aggiunto che circa venti basi sono segrete: non si conosce, per motivi di sicurezza, la loro collocazione. La base storicamente più importante è quella di Sigonella, in Sicilia, nota per la crisi del 1985 tra le forze dell’ordine italiane e militari americani.

Importanti anche le basi della Campania: l’Allied joint force command a Napoli e la Naval Support Activity Naples, nei pressi dell’aeroporto di Capodichino. A Taranto si trova invece il comando delle forze navali e anfibie offerto dall’Italia alla Nato. Importantissime anche la base di Aviano, la principale base aerea americana del Mediterraneo e quella di Ghedi, vicino Brescia, dove sono ospitate alcune armi nucleari.

Contents.media
Ultima ora