×

Bassetti su terza dose vaccino: “Ipotesi per tutti solo nel 2022”

"Per quest'anno concentriamoci su chi è fragile e i super anziani" ha affermato Bassetti riguardo la terza dose del vaccino anti covid

Matteo Bassetti su terza dose vaccino anti covid

La nuova circolare sulla terza dose del vaccino

Dopo il via libera alla  somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid per “i fragili di ogni età over 18 e per tutti gli over 60 sempre dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione”stabilito dalla nuova circolare del Ministero della Salute e riferita ai vaccini a mRna, interviene sulla questione anche Matteo Bassetti.

Bassetti su terza dose vaccino

“I dati che vengono fuori da Israele e da altri Paesi che hanno iniziato a fare la terza dose agli over 60 sono buoni. E’ una dose booster che potenzia la risposta anticorpale ma occorre andare per gradi: gli over 80 e i fragili devono avere la priorità più alta, dopo gli altri piano piano entro l’anno” ha affermato all’Adnkronos il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.

Che si è espresso anche riguardo alla platea dei più giovani:

“Chi è sotto i 65 anni avrà dose di richiamo annuale ma ci penseremo nel 2022, per quest’anno concentriamoci su chi è fragile e i super anziani. E’ comunque una buona strategia e i dati scientifici non lasciano dubbi sull’efficacia di una dose addizionale nel rafforzare l’immunità”.

Terza dose vaccino, cosa si intende per dose “booster”

Ricordiamo che per dose “booster” in questo contesto si intende una dose di richiamo dopo il completamento del ciclo vaccinale primario, a distanza di un determinato intervallo temporale, somministrata al fine di mantenere nel tempo o ripristinare un adeguato livello di risposta immunitaria, in particolare in popolazioni connotate da un alto rischio, per condizioni di fragilità che si associano allo sviluppo di malattia grave, o addirittura fatale, o per esposizione professionale.

La dose “booster” va somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima dose.

Contents.media
Ultima ora