Batistuta su Astori: 'Davide era un uomo vero'
Batistuta su Astori: ‘Davide era un uomo vero’
Sport

Batistuta su Astori: ‘Davide era un uomo vero’

batistuta

Gabriel Omar Batistuta, ex bomber della Fiorentina, si unisce, anche se da lontano, al cordoglio per il povero Davide Astori

Gabriel Omar Batistuta, indimenticato attaccante della Fiorentina, ha voluto ricordare Davide Astori. L’ex calciatore argentino, che non ha potuto presenziare al funerale, ha deciso di unirsi al cordoglio cittadino con un comunicato. Non conosceva personalmente Davide Astori, ma Batistuta segue sempre i le vicende della Fiorentina. Come tutti, è rimasto profondamente colpito dalla morte del capitano viola, ruolo che anche lo stesso Batistuta ha ricoperto.

Batistuta Astori

Gabriel Omar Batistuta, 49 anni, è stata una delle più amate bandiere della Fiorentina. L’attaccante argentino è venuto a sapere della morte dello sfortunato Davide Astori, ma non ha potuto presenziare al funerale tenutosi l’8 marzo. Tuttavia, ha sentito il dovere di partecipare comunque, anche se solo telematicamente, al cordoglio per il capitano viola. Gabriel Omar Batistuta ha scritto una nota diffusa dall’ANSA, in cui dice: “Sono dall’altra parte del mondo, ma vorrei essere a Firenze per dare l’ultimo saluto a Davide, insieme alla mia gente.

Quando a Reconquista è arrivata la terribile notizia del decesso del nostro capitano, ho avuto la stessa vostra reazione: sono rimasto choccato, senza parole. Per la morte con c’è mai risposta, ma stavolta è stata pazzesca”. L’ex bomber viola ha poi aggiunto che è incredibile che un giocatore muoia dormendo. Si tratta di un trauma che colpisce la comunità calcistica.

Gabriel Omar Batistuta non conosceva di persona Davide Astori. Tuttavia, il campione argentino è rimasto profondamente legato alla squadra del capoluogo toscano, dove molto probabilmente ha dato gli anni migliori della sua carriera. Ha amici che sono vicini alla Fiorentina, e ha sentito spesso parlare di Davide Astori. Nella nota ha scritto: “I miei amici fiorentini mi avevano sempre presentato uno splendido ritratto di lui. In campo parlavano classe e bravura, fuori lo spessore era ancora più alto”.

L’ex punta della Fiorentina sa dell’impegno di Davide Astori sul fronte della solidarietà e della beneficenza.

Sa che nello spogliatoio era un leader silenzioso, ma determinato. Quindi, Davide Astori era un esempio assoluto. Gabriel Omar Batistuta afferma che la Fiorentina aveva fatto bene ad affidargli la fascia, perché Davide Astori era prima di ogni cosa un uomo vero. E per il campione argentino questo nella vita resta l’elemento decisivo. Batistuta ha sempre pensato che la storia viola avesse un solo capitano, il suo fraterno amico Giancarlo Antognoni. Ma “d’ora in poi ne avrà due, per sempre. Cerchiamo di onorare al meglio la memoria di Davide e soffochiamo di affetto Francesca, Vittoria e i suoi familiari. Un abbraccio a tutta la Fiorentina e un bacione a Firenze”.

Batistuta Fiorentina

Gabriel Omar Batistuta ha giocato nella Fiorentina dal 1991 al 2000. L’attaccante argentino è stato uno dei migliori nel suo ruolo, garantendo gol in grandi quantità e con grande costanza. Con la squadra viola, Gabriel Omar Batistuta ha vinto una Coppa Italia (1996), e una Supercoppa Italia (1996). Doloroso per i tifosi il suo trasferimento alla Roma di Fabio Capello nell’estate del 2000 (nella stagione successiva vincerà lo Scudetto).

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche