Bce: tassi invariati all'1%, PIL 2010 all'1,7% - Notizie.it
Bce: tassi invariati all'1%, PIL 2010 all'1,7%
Economia

Bce: tassi invariati all'1%, PIL 2010 all'1,7%


La Banca centrale europea ha deciso di mantenere all’1% i tassi di interesse nell’eurozona. Una scelta in linea con le previsioni dei mercati, che rispecchia inoltre la decisione di lasciare invariati i tassi presa dalle altre banche centrali mondiali. Sono inoltre state riviste in leggero rialzo (all’1,7%) le previsioni di crescita del PIL nell’UE.

La decisione di lasciare invariati i tassi di riferimento è stata presa nella mattinata di oggi dal Consiglio direttivo riunito a Francoforte. La Bce lascia così che l’ossigeno del credito facile favorisca la ripresa, senza pero’ praticare la politica del “tasso zero” confermata dalle economie nipponica e americana. Le scelte (sono stati lasciati invariati anche il tasso marginale, all’1,75%, e quello sui depositi, allo 0,25%) non hanno sorpreso nessuno, erano anzi largamente attese dal mercato. La decisione di oggi arriva dopo che nelle ultime settimane la Bce aveva riaquistato titoli pubblici dei paesi più “leggeri” dell’Unione, e rientra nel solco di quelle misure atte a garantire la stabilità del sistema finanziario.
Trichet ha poi annunciato che la crescita del PIL nell’UE sarà migliore delle previsioni.

Nel 2010 si registrerà un +1,6/+1,8%, mentre le forchette per il 2011 e per il 2012 rimarranno sotto il 2%. La Germania crescerà quest’anno del 3,7%, dell’1,8% il Regno Unito e dell’1,6% la Francia mentre l’Italia rimarrà ferma all’1,1%.

DAniele De Chiara

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche