Beach&Love 2018: intervista a Manlia Ruffini dell'ATUM srl
Beach&Love 2018: intervista a Manlia Ruffini, dell’ATUM srl
Aziende

Beach&Love 2018: intervista a Manlia Ruffini, dell’ATUM srl

Manlia Ruffini al Beach&Love
Manlia Ruffini al Beach&Love

Al Beach&Love saranno tante le aziende presenti, tra queste l'ATUM. Manlia Ruffini in un'intervista esclusiva parla dell'azienda e del Beach&Love.

Il 18 e il 19 luglio 2018, allo Shada Club di Civitanova Marche si terrà la nuova edizione del Beach&Love. L’evento di due giorni è dedicato al digital and local marketing in un contesto rilassante: le rive dell’Adriatico. Il fondatore e organizzatore Salvatore Russo lo ha definito “Un evento con i piedi nella sabbia e la testa nel futuro. Tante le aziende che aderiranno all’evento, tra queste l’ATUM s.r.l., brand di abbigliamento meglio conosciuto come Ferruccio Vecchi, che vuole sfruttare le potenzialità del digital marketing nell’ambito dell‘imprenditoria del cappello. Manlia Ruffini, in un’intervista esclusiva per Notizie.it, ha spiegato le ragioni della partecipazione della sua azienda al Beach&Love 2018.

Manlia Ruffini e l’ATUM al Beach&Love 2018

L’ATUM srl, alias Ferruccio Vecchi, è un brandi di abbigliamento che dal Beach&Love 2018 cerca di trarre spunto per sfruttare il digital marketing a favore della propria impresa. Manlia Ruffini, parlando del suo lavoro e del brand per cui lavora, afferma: “Ho ereditato la passione per i cappelli da mio nonno, anche lui imprenditore del cappello ,dal quale ho ereditato anche il nome. Ma è nell’azienda di mio marito che ho mosso i primi passi perfezionando i miei gusti e appreso le diverse tecniche di lavorazione manuale. Oggi creo cappelli con un forte valore legato al territorio fatto di materiali semplici come paglia, raffia e carta tessile ,ma anche feltro e filati fantasia in varie mischie”.

Tre sono gli ingredienti imprescindibili dell’ATUM srl: “passione, umiltà, sacrificio“. La passionequella che fa la differenza che ti dà la spinta per arrivare all’obiettivo con entusiasmo. La creatività si nutre di passione“. Per Manlia Ruffini invece l’umiltà è un “modo di pormi e di riconoscere i propri limiti, senza orgoglio o superbia perché la mente sia sempre aperta ad accogliere e sperimentare sempre nuove sfide, praticamente “non si finisce mai di imparare“.

L’ultima tessere è il sacrificio, “Ho un grande senso del dovere legato ad una predisposizione al sacrificio per il bene comune che mi ha sempre aiutato a superare gli ostacoli sia nel lavoro che nella vita privata. Per me imprescindibili visto che lavoro con mio marito quindi lavoro e famiglia in un unico piatto!“.

Il Beach&Love per Manlia Ruffini

Il senso della partecipazione al Beach&Love risiede, secondo Manlia Ruffini, nella possibilità offerta dall’evento di ricevere spunti e formazione sul digital and local marketing: “a livello aziendale stiamo attivando la procedura di vendita on line dei nostri prodotti attraverso la pubblicazione del nuovo sito web aziendale“, quindi, “appuntamenti come il B&L rappresentano secondo me la possibilità di portare nei nostri territori meno centrali ma più densi di attività produttive, elementi formativi e di stimolo alla crescita della cultura di impresa“.

Il Beach&Love significa, per Manlia Ruffini e l’azienda di cui è rappresentante, “formazione,valorizzazione del territorio, networking“, “abbiamo aderito con piacere perché crediamo fermamente che creare una rete di contatti sul territorio sia fondamentale al fine di valorizzare l’esigenza di localizzare sempre più le opportunità. Un modo per portare imprenditori e professionisti di tutt’Italia ad incontrare le nostre realtà. E soprattutto si tratta di un tipo di incontro produttivo perché è una attività di networking tra persone che si selezionano per l’attenzione alla crescita culturale.“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche