×

Bebe Vio: confessa di aver pensato al suicidio, oggi ringrazia il padre

Bebe Vio
Bebe Vio: confessa di aver pensato al suicidio, oggi ringrazia il padre

Beatrice Vio, ma per tutti Bebe. E, per molti altri, un esempio di vita. Ospite a “Che Tempo Che Fa”, ha raccontato di aver pensato a suicidio.

Solare, curiosa, simpatica. Bebe Vio è senza dubbio una Campionessa, soprattutto di vita. La sua storia ha commosso il mondo intero. Colpita da una forma acuta di meningite, ha perso quattro arti e subito delle menomazioni in tutto il corpo. Ma, dal quel baratro, Bebe è riuscita ad uscire grazie alla sua auto-ironia ed al suo amore per lo Sport. Proprio di Sport ha parlato col conduttore Fabio Fazio:

Lo Sport deve essere divertimento. Io sono molto competitiva. Ogni gara devi attenderla con ansia. Devi gareggiare per vincere e farlo fin quando ti diverti.

Sorridente e capace, Bebe ha vinto tutto quello che c’era da vincere a Rio, Olimpiade che l’ha resa famosa in tutto il mondo e testimone del coraggio di vivere. Ma, dietro quel sorriso e la capacità di essere un’adolescente come gli altri, Bebe non nasconde i momenti di difficoltà, quelli duri che l’hanno portata a pensare di farla finita:

Da piccola ho pensato al suicidio. L’ho detto a mio padre e lui mi ha risposto che se avessi voluto gettarmi dalla finestra mi avrebbe aiutato. In quel momento, ho capito quanto era importante la vita.

Un supporto familiare che le ha permesso di diventare grande, in ogni senso.

E poi c’è il nonno, quello orgoglioso, colui che vorrebbe che Bebe indossasse per due giorni di seguito da una vittoria la medaglia e che custodisce tutti i premi vinti da Bebe Vio.

Eppure qualche fallimento c’è e non nella scherma nella quale ha perso poche gare. Ha fallito due volte l’esame della patente.

Poi ci sono i selfie, quelli con i personaggi importanti, che Bebe custodisce gelosamente ed ha ancora molte altre foto da aggiungere alla collezione, che già comprende Obama, Mattarella ed il Papa:

Vorrei un selfie con Valentino Rossi, Mengoni, Serena Williams.

Non solo passione per lo sport, ma anche per lo studio, con una concretezza invidiabile:

Mi manca studiare. Sembra strano da dire, ma è vero. Devo dare ancora molti esami ma sto cercando di entrare alla facoltà di Scienze Della Comunicazione a Roma.

Bebe vio tra passioni e lavoro

Tante passioni, a cui si aggiunge “il vero lavoro” di Bebe Vio, la grafica. Un anno scoppiettante che la vedrà anche conduttrice, a breve, di un programma su Rai Uno, del quale inavvertitamente svela troppo.

E Fazio la riprende: “Mai dire che un programma è stato registrato! Deve sempre sembrare in diretta!“. Un vulcano di idee e di forza d’animo, con un look nuovo e sbarazzino come lei, che sa parificarsi agli altri, che non vuole mai essere considerata diversa ed invita tutti a non farlo:

Se considerate un disabile come “un diverso” non farà mai nulla nella vita. Dovete trattarlo come tutti gli altri.

La forza di Bebe Vio sta nella capacità di non prendersi mai sul serio, di scherzare con i suoi problemi e di rendersi anche conto di ciò che può comunque ottenere dalla vita dopo ciò che le è accaduto. Recentemente ha infatti invitato i ragazzi a vaccinarsi, a non prendere sottogamba la meningite. Insomma, Bebe scherza sempre, tranne in gara. In quel caso, vince.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche