×

Belgio, bambini imitano Squid Game a scuola: schiaffi e violenze per chi perde a “1, 2, 3, stella”

I bambini di una scuola del Belgio hanno iniziato a imitare tra compagni alcune scene di Squid Game, costringendo a punizioni violente chi perde.

bambini Squid Game scuola

Dopo il successo di Squid Game, che in Italia e nel mondo travolge i numerosi fan di Netflix, si fa largo il pericolo di emulazione. Nonostante la serie tv sia vietata ai minori di 14 anni, immagini e informazioni sulla trama dilagano facilmente sui social (compreso TikTok, la piattaforma ormai diffusissima tra i più piccoli).

Una serie avvicinente per molti, ma violenta e spietata: un vero pericolo per chi non è in grado di porre dei freni. Lo testimonia quanto successo tra i bambini di una scuola del Belgio, i quali hanno imitato le scene di Squid Game anche tra compagni, organizzando gli stessi giochi proposti nelle serie e costringendo a punizioni violente chi perde.

Bambini imitano Squid Game a scuola

Per risanare i propri debiti, i protagonisti di Squid Game devono affrontare giochi all’apparenza innocui, ma dall’esito drammatico: chi perde viene ucciso.

Così alcuni bambini hanno deciso di riprendere l’idea proposta nella serie sudcoreana, organizzando gli stessi giochi (come “1, 2, 3 stella”) e costringendo a schiaffi e violenze chi perde.

Gli esperti hanno evidenziato la pericolosità della serie per i più piccoli. Caroline Depuydt, medico e capo reparto dell’ospedale psichiatrico Epsylon di Bruxelles, ha spiegato:I bambini sono come spugne, possono imparare molto ma possono anche riprodurre quello che imparano.

La particolarità di questa serie è che utilizza i codici dei giochi per bambini come 1,2,3 stella”. Poi ha ricordato che i bimbi “imparano per mimica e per effetto di gruppo”.

Il pericolo riguarda anche gli adolescenti, spesso facilmente influenzabili: lo confermano le sfide pericolosissime che fanno il giro dei social network, in cui molti ragazzi emulano alcune scene della serie.

Belgio, bambini imitano Squid Game a scuola: il racconto di una madre

L’allarme è stato lanciato dalla mamma di una bambina belga, vittime delle violenze dei compagni dopo aver perso a un gioco. È lo spaventoso effetto emulativo generato da Squid Game.

La madre della bambina belga di 7 anni ha raccontato:Tutti i perdenti sono stati schiaffeggiati. Mia figlia non aveva capito il motivo. Non conosce Squid Game, non ha visto alcuna clip o altro, non capisco perché così tanti bambini piccoli ci giochino visto che è una serie vietata ai minori di 14 anni. Ho paura che mia figlia torni a casa piena di lividi“.

Belgio, bambini imitano Squid Game a scuola: le parole del sindaco

David Lavaux, sindaco belga di Erquelinnes, ha commentato la tendenza sempre più diffusa a imitare le sfide mostrate in Squid Game.

“L’informazione scorre e finisce nelle mani di bambini di prima media che hanno accesso a TikTok e a molti altri social. Tutto è mescolato, tutto è accessibile a tutti. Ciò vale per questa serie tv come per la pornografia e per molte altre cose. I bambini hanno accesso a tutto, da qui la necessità di educarli, ha dichiarato.

Contents.media
Ultima ora