×

Ben Ali a processo

Dopo la notizia dell’arresto di Mubarak oggi si apprende, non senza una forte invidia, che anche l’ex-rais tunisino Ben Ali sarà processato dalla giustizia del suo Paese per ben 18 capi di imputazione. Lo ha reso noto il ministro della Giustizia tunisino, Lazhar Karoui Chebbi, citato dalla Tap. Gravissime le accuse ipotizzate a carico di Ben Ali: complotto contro lo Stato, omicidio volontario e ”uso e traffico di droga”. Complessivamente, le inchieste avviate a carico dell’ex presidente, della sua famiglia, dei suoi sodali e di alcuni suoi ministri sono 44. La risposta migliore a quanti hanno pensato che il passato di questi popoli andasse in “prescrizione” o meglio finisse in cavalleria. Anche se qualche dubbio sulla sincerità della mossa politica serpeggia.

Una lezione di maturità o la paura del Governo di Tunisi di subire le stesse rivolte che hanno infiammato l’Egitto nei giorni scorsi? E’ noto infatti che l’Egitto era stato nuovamente scosso da una protesta fortissima e anche questa volta decisa ad ottenere il risultato sperato, condotta per ottenere che Mubarak venisse arrestato e poi processato, cosa che poi è avvenuta anche se con un rigurgito di violenza da parte dell’apparato di sicurezza egiziano che ha provocato due morti accertati, entrambi attinti da colpi di arma da fuoco. Ad ogni buon conto i passi che il Paese sta compiendo verso la normalizzazione e la democrazia segnano un cammino insidioso ma preciso. Una buona notizia da Tunisi.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche