Bengalese picchiato a Roma, 5 ragazzi arrestati dalla Polizia
Bengalese picchiato a Roma, 5 ragazzi arrestati dalla Polizia
Roma

Bengalese picchiato a Roma, 5 ragazzi arrestati dalla Polizia

Bengalese picchiato a Roma

Kortik Chondro questa notte è stato vittima di un atroce pestaggio. Il ragazzo bengalese picchiato a Roma è stato aggredito da oltre dieci ragazzi, cinque dei quali già arrestati dalla Polizia.

Bengalese picchiato a Roma, in pieno centro nella notte. Erano più di dieci, dodici o forse tredici. Hanno iniziato prima ad insultare il ragazzo del Bangladesh di soli 26 anni. Poco dopo sono passati alle botte. Kortik Chondro, questo è il nome della vittima dell’atroce pestaggio, ora è ricoverato nel reparto maxillo-facciale dell’Ospedale San Camillo. Proseguono le indagini delle forze dell’ordine che hanno portato già al fermo di 5 ragazzi.

Bengalese picchiato a Roma

E’ successo questa notte in pieno centro, Kortik Chondro è stato atrocemente picchiato da oltre dieci ragazzi, mentre era in attesa bus che lo riporta a casa come ogni sera, dopo la giornata di lavoro in un ristorante. Non si hanno ancora informazioni certe sul numero degli aggressori, ma stando a quanto dichiarato dal bengalese picchiato a Roma, gli autori dell’aggressione sarebbero stati dodici o tredici ragazzi, tutti giovanissimi e italiani. Il pestaggio è stato violentissimo, tanto da costringere il bengalese picchiato a Roma, al ricovero in ospedale.

Il pestaggio

Questa notte a Roma c’è stata l’ennesima triste vicenda a carattere razzista e discriminatorio.

La storia del bengalese picchiato a Roma ha davvero dell’incredibile. Gli aggressori, tutti ragazzi giovanissimi, stando a quanto dichiarato dalla vittima, hanno iniziato prima ad insultare con parole pesanti, per passare alle mani poco dopo. Kortik Chondro, il ragazzo bengalese picchiato a Roma, è stato avvicinato dagli aggressori mentre si trovava assieme ad un amico a Piazza Cairoti, vicino Campo de’ Fiori. Stava aspettando l’autobus per rientrare a casa, dopo aver lavorato al ristorante, come ogni sera.

Gli insulti e le botte

La testimonianza di Kortik Chondro non lascia spazio a dubbi: il bengalese picchiato a Roma è stato prima insultato duramente e poi picchiato atrocemente. “Negro di m…, immigrato del c…” Queste le parole urlate dagli aggressori, che non ci hanno messo troppo tempo a passare alle mani. Sempre dal racconto del ragazzo bengalese picchiato a Roma: “Quelli hanno iniziato a picchiarmi violentemente e il mio amico egiziano è intervenuto in mia difesa e lo hanno picchiato: poi mi hanno aggredito, sono subito caduto a terra.

C’erano degli italiani, sono intervenuti e hanno tentato di aiutarci. Il mio amico è riuscito a divincolarsi fortunatamente, ma anche lui è stato picchiato selvaggiamente”.

Le indagini

Il pestaggio è stato davvero violentissimo, con conseguenze gravi per il ragazzo bengalese picchiato a Roma. Kortik Chondro è ricoverato nel reparto maxillo-facciale dell’Ospedale San Camillo con una prognosi di 30 giorni. Dal letto di ospedale ha subito fornito importanti indizi alla polizia. Le forze dell’ordine sono sulle tracce degli autori del pestaggio. Sono stati già arrestati 5 ragazzi. Uno di loro, di soli 19 anni, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Sugli altri quattro invece pesa l’accusa di lesioni aggravate.

La testimonianza della vittima

A rendere ancora più triste la vicenda, sono le parole oneste del povero ragazzo bengalese picchiato a Roma: “Non riesco a capire cosa volessero, lavoriamo, rispettiamo la legge e le regole. Perché? Perché mi hanno fatto questo?… Vivo in Italia da sei anni e non faccio niente di male.

Mi sono sposato poco più di un anno fa. Mia moglie ancora non sa cosa mi è accaduto. Non so perché lo abbiano fatto, sono distrutto. Non stavo dando fastidio a nessuno, io e i miei amici e colleghi egiziani siamo in regola, lavoriamo… Perché ci hanno aggrediti così?”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*