×

Bergamo, precipita dal pizzo Coca durante un’escursione: morto ragazzo di 26 anni

Un ragazzo di 26 anni è morto dopo essere precipitato dal pizzo Coca, in provincia di Bergamo, mentre stava facendo un’escursione.

morto ragazzo

Un ragazzo di 26 anni ha perso la vita dopo essere precipitato dal pizzo Coca, durante un’escursione. La salma del giovane è stata recuperata a circa 24 ore dalla sua prematura scomparsa a causa di problemi legati alle condizioni metereologiche che hanno caratterizzato il luogo della tragedia.

Precipita dal pizzo Coca durante un’escursione: morto ragazzo di 26 anni

Nel tardo pomeriggio di giovedì 19 agosto, intorno alle ore 19:00, i soccorritori del Soccorso alpino sono stati allertati per il mancato rientro da un’escursione di un giovane di 26 anni, originario di Parma.

Nel corso della notte tra giovedì 19 e venerdì 20, il personale del Soccorso alpino impegnato nelle ricerche del ragazzo è riuscito a individuare il corpo senza vita della vittima in località pizzo Coca, in valle di Scalve, a Valbondione, comune in provincia di Bergamo.

Nonostante l’individuazione del cadavere, i soccorritori non hanno potuto provvedere al recuperodei resti del 26enne a causa di condizioni metereologiche avverse. Sul luogo, infatti, era calata una bassa e densa nebbiache impediva il corretto coordinamento delle operazioni.

Precipita dal pizzo Coca durante un’escursione, morto ragazzo: il recupero del corpo

Il corpo del ragazzo precipitato mentre faceva un’escursione sul pizzo Coca, poi, è stato recuperato intorno alle ore 19:45 di venerdì 20 agosto, con l’ausilio di un elisoccorso del 118 proveniente da Bergamo.

L’intervento è stato reso possibile dal considerevole miglioramento delle condizioni metereologiche e dal diradarsi della nebbia. Dopo essere entrati in possesso delle spoglie del 26enne, il cadavere è stato trasferito nella piazzola del Soccorso alpino di Valbondione.

Le autorità stanno indagando al fine di comprendere le dinamiche che hanno causato la drammatica scomparsa del giovane ma si ipotizza che l’intera vicenda sia avvenuta in modo accidentale.

Precipita dal pizzo Coca durante un’escursione, morto ragazzo: le ricerche

Le ricerche del ragazzo scomparso sul pizzo Coca, partite nel tardo pomeriggio di giovedì 19, hanno coinvolto non solo le squadre del Soccorso alpino ma si sono potute avvalere anche dell’aiuto di un elisoccorso decollato dalla base di Caiolo, in provincia di Sondrio.

In seguito all’avvistamento del cadavere, l’elisoccorso ha tentato di effettuare un primo avvicinamento che, però, è stato reso vano dalla fitta nebbia.

Alle ricerche, in un secondo momento, si è unito anche un elicottero proveniente da Brescia che aveva sorvolato l’area con esito negativo.

Intorno alle ore 23:00, i soccorritori hanno sentito squillare un cellulare, riconducibile a quello utilizzato dal 26enne. A questo punto, il personale del Soccorso alpino ha tentato di calarsi lungo un canale estremamente impervio e, dopo alcune decine di metri, è riuscito a localizzare il corpo del giovane, situato circa ottanta metri più in basso rispetto alla loro posizione. La situazione climatica presente, tuttavia, ha reso impossibile raggiungere il cadavere fino alla serata di venerdì 20.

Contents.media
Ultima ora