Bergamo: professoressa fa sesso con alunno 13enne, arrestata
Bergamo: professoressa fa sesso con alunno 13enne, arrestata
Cronaca

Bergamo: professoressa fa sesso con alunno 13enne, arrestata

professoressa fa sesso con alunno

Arrestata una professoressa di italiano delle scuole medie scoperta a fare sesso con un suo alunno fin da quando questo aveva 13 anni.

Ha 40 anni, due figli ed è una insegnante. Nonostante questo, non ha esitato ad intrattenere una relazione sessuale con un suo alunno, iniziata quando questo aveva appena 13 anni. Poco tempo fa arriva in Procura una segnalazione sugli incontri tra i due e scattano le indagini. Le forze dell’ordine sembrano appurare che il minore non sia stato costretto a nessun atto sessuale ma la legge parla chiaro. Ora la professoressa è agli arresti domiciliari e rischia una condanna che va dai 5 ai 10 anni di carcere.

Professoressa fa sesso con alunno delle medie

Una soffiata manda a monte quella che una donna di 40 anni pensa essere una relazione, anche sessuale, legittima. Qualche giorno fa, infatti, arriva una segnalazione alla Procura, come informa il Corriere della Sera di Bergamo. Qualcuno informa i magistrati di aver visto una donna adulta appartata con un ragazzino. Scattano le indagini e in poco tempo gli investigatori accumulano tutte le prove che dimostrano una relazione tanto clandestina quanto illegittima che dura da diverso tempo.

Le forze dell’ordine infatti scoprono che una professoressa di 40 anni, separata e con due figli, frequenta un suo alunno 14enne.

La relazione però sarebbe iniziata quando questo di anni ne aveva appena tredici. Vengono intercettati i messaggi e le chat che i due si scambiano, e stando alle prime ricostruzioni non emergerebbe nessuna costrizione da parte della docente. I due infatti si dichiarano innamorati. E la donna tenta di spiegarlo anche quando viene arrestata e messa ai domiciliari.

In sede processuale non è sufficiente però poter dimostrare che il minore è consenziente. Un adulto, per legge, rischia una condanna da 5 a 10 anni se compie atti sessuali con un minore che non ha ancora compiuto 14 anni. La legge prevede inoltre che il limite dell’età salga a 16 anni se l’adulto è un genitore oppure se è una persona cui il minore è affidato per motivi di educazione.

I precedenti

Non è la prima volta che un insegnante viene pizzicato a fare sesso con alunni minorenni. Nel settembre 2017 un professore di 47 anni è stato arrestato nel palermitano con l’accusa di aver avuto rapporti sessuali con una sua allieva di età inferiore a 16 anni. Anche in questo caso, il docente ha sostenuto che tra i due c’era una vera e propria relazione sentimentale.

Ha fatto scalpore inoltre la storia del professore 53enne Massimo De Angelis del liceo classico Massimo di Roma, arrestato nel gennaio scorso con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un’alunna di 15 anni. In quel caso la ragazzina, una volta che i genitori hanno scoperto i messaggi hot del docente, ha confessato di essere stata vittima di abusi per due mesi.

In base alle prime ricostruzioni, le violenze avvenivano nella stessa scuola dove il prof insegnava latino. “E’ tutto vero quello che è successo, ma io ero innamorato di lei” aveva riferito l’uomo, che sostiene invece come il rapporto fosse consenziente.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche