×

Berlusconi: Dinho resterà con noi

Condividi su Facebook

Chissà se basteranno queste parole. Perchè forse i contestatori che hanno salutato il ritorno al lavoro del Milan non avranno gradito lo show in piena regola messo in atto dal patron Berlusconi alla conferenza stampa di presentazione di Allegri e dei tre nuovi acquisti Amelia, Papastathopoulos e Yepes.

Riflessioni politiche, battute come se piovesse, ma alla fine niente di nuovo. Come un anno fa il numero uno di Via Turati dice di “puntare alla vittoria su qualunque campo” ma non risparmia frecciatine al passato. “Leonardo l’ho sempre stimato ma non mi andava giù quella posizione così esterna di Pato”. Poi un avviso al navigante Allegri, definito “professore” di fronte al “maestro” Silvio: “Vorrei sempre vedere un Milan con una sola punta là davanti”.

Sul fronte mercato, tutti confermati.

A cominciare da Ronaldinho (“chiuderà la carriera da noi”) per proseguire con Thiago Silva (“incedibile”) fino a Gattuso (“se vorrà andare via non lo tratterremo, ma rimarrà con noi”). Chiusura invece su Ibrahimovic: “Era quasi nostro nel 2006, ma non so come si sarebbe inserito nel nostro spogliatoio”.

Poche parole per liquidare le accuse sui mancati investimenti: “Crediamo nei giovani e sarà così ancora di più dal prossimo anno, quando molti contratti andranno in scadenza. Negli ultimi sette anni la famiglia ha investito mezzo miliardo di euro: se non è passione questa…”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche