×

Berlusconi interviene a Mattino 5

Silvio Berlusconi oggi è intervenuto in diretta nella trasmissione di Canale 5, Mattino 5, criticando in maniera aspra il presidente della camera e leader di Futuro e Libertà in quanto una carica come la terza dello stato non può a parere di Berlusconi usare la poltrona della camera a suo piacimento ed ha affermato “La maggioranza che lo ha eletto non si riconosce piu’ in Gianfranco Fini”. Lo ha detto Silvio Berlusconi. Il presidente del consiglio si è soffermato ed ha sottolineato che anche in passato, quando i presidenti della Camera erano espressione dell’opposizione non si era mai verificato che il presidente di Montecitorio fosse “contrario alla sua maggioranza. Anche una grande presidente della Camera come Nilde Iotti – ha riferito Berlusconi – mai avrebbe usato questa funzione istituzionale per fare politica contro il Governo”.

Quanto all’eventualita’ di dimissioni di Fini, Berlusconi ha ribadito: “e’ una cosa che lascio alla sua coscienza e alla sua dignita’”
Successivamente il leader del popolo delle libertà si è soffermato sul suo ruolo di presidente del consiglio negli anni futuri dicendo che ha gia in mente il nome da candidare dal 2013 in poi per una nuova avventura in legislatura e cosi ha afferamto: “Ci sono dei protagonisti nel Governo e nel Pdl che stanno diventando classe dirigente e tra questi alcuni che potrebbero molto bene, nel prossimo futuro, assumersi la responsabilita’ del Governo” ha aggiunto il presidente del Consiglio tornando sull’eventualita’ di non ricandidarsi nel 2013. “Mi auguro” ha detto, “che cio’ avvenga, perche’ governare il Paese richiede un grande sacrificio e impone una vita quasi impossibile”.

In fine ha voluto commentare la riforma Gelmini sull’università commentando: “è necessaria, perche’ e’ un’emergenza grave, in quanto le indebite ingerenze della magistratura su altri poteri dello Stato costituiscono una vera emergenza democratica” ha aggiunto Berlusconi e “sara’ completata entro la fine della legislatura”.
Il premier ha anche puntato il dito su alcune sentenze di tribunali e “perfino della Corte Costituzionale sono spesso politicamente orientate” e ha citato Sandro Pertini secondo cui “la magistratura non deve solo essere imparziale, ma anche apparire imparziale”.

Caricamento...

Leggi anche