×

Berlusconi: “Orgogliosi del lavoro del governo, avanti fino al 2023”

Silvio Berlusconi fra sogni quirinalizi e rinnovata voglia di centro del paese: “Siamo orgogliosi del lavoro di questo governo, avanti fino al 2023”

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi lo ha detto chiaramente chiudendo la convention azzurra in terra di Sicilia: “Orgogliosi del lavoro del governo, avanti fino al 2023”. Il leader di Forza Italia ha dunque tracciato la rotta intervenendo alla convention azzurra a Mazara del Vallo, la tre giorni di confronto con la presenza di parlamentari, sindaci, assessori regionali e imprenditori del territorio. 

Silvio Berlusconi e la telefonata in Sicilia: “Governo avanti fino al 2023”

Ha spiegato Berlusconi: “Possiamo essere soddisfatti e orgogliosi del lavoro fatto da questo governo che abbiamo sostenuto con proposte responsabili e costruttive”. E ancora: “Credo che questo lavoro possa continuare fino al 2023 e anche oltre“. 

Berlusconi: “Avanti fino al 2023, siamo i primi sostenitori di questo Esecutivo”

La chiosa non ha lasciato adito, ove mai ve ne fossero stati, a dubbi: “Siamo i primi sostenitori di questo governo”.

Berlusconi ha più di un motivo per volere fortemente Mario Draghi in sella all’esecutivo fino a fine mandato: da un lato accarezza egli stesso il sogno del Quirinale ma come capo di uno stato con un governo “forte” e carismatico all’estero, dall’altro ha intuito il ritorno di un centrismo che il suo partito può incarnare meglio di tutti dopo la scorpacciata sovranista e populista degli ultimi 10 anni. 

“Draghi sta facendo bene grazie ai compromessi, perciò avanti fino al 2023”: la rotta di Berlusconi

Solo pochi giorni fa il leader azzurro aveva detto: “Draghi sta facendo bene e sta ottenendo risultati eccellenti, grazie alla disponibilità di tutte le forze politiche della maggioranza, noi compresi, ad accettare dei compromessi, per privilegiare l’unità della nazione di fronte alla più grave crisi del dopoguerra”. 

Contents.media
Ultima ora