2 Bicchieri di Vino al giorno aiutano a smaltire le Tossine
2 bicchieri di vino al giorno aiutano a smaltire le tossine
Salute

2 bicchieri di vino al giorno aiutano a smaltire le tossine

2 Bicchieri di Vino al giorno aiutano a smaltire le Tossine
2 bicchieri di vino

2 bicchieri di vino al giorno possono apportare numerosi benefici sulla salute umana. Tuttavia, il consumo non deve mai essere esagerato.

2 bicchieri di vino rosso al giorno, come dimostrato dagli studi condotti dai ricercatori delle università americane, prevengono danni al cervello ed al cuore. Attenzione però a non berlo in quantità esagerate.

Bicchiere di Vino

Quando si parla dei benefici legati al vino, generalmente, si fa sempre riferimento al vino rosso, la tipica bevanda alcolica dell’area mediterranea, ottenuta dal mosto di uva nera fermentato. Il processo che dà vita al colore rosso del vino è detto vinificazione, sebbene il colore può assumere tonalità che variano dal viola intenso, per i vini più giovani, fino al bordeaux con sfumature arancio, per i vini più vecchi. Il vino rosso è ricco di proprietà organolettiche, variabili in base al tipo, e nutrizionali. Allo stesso tempo, la presenza di alcol etilico non rende il vino rosso una bevanda esattamente salutare. Paradossalmente, gli antiossidanti fenolici dimostrano di possedere alcuni vantaggi per la salute.

E’ opportuno precisare alcune questioni particolarmente importanti.

Se è vero che il vino rosso può anche fare bene alla salute, è anche vero che il consumo non deve mai essere eccessivo. Inoltre, per quanti effetti positivi il consumo di vino rosso può offrire, tanti altri dannosi ne possono derivare.

Benefici per il cervello

Il resveratrolo, una molecola della quale il vino rosso è particolarmente ricco, presenta numerose proprietà metaboliche di tipo antiossidante, antimicotico, antiossidante, antitumorale, antinfiammatorio e di fluidificazione del sangue. Diversi sono anche i benefici che il cervello può trarre dal consumo di vino rosso. Se da un lato vi sono alcuni studi che hanno dimostrato che bere un bicchiere di vino al giorno abbassi del 50% il rischio di ictus, dall’altro ve ne sono altri che hanno dimostrato come il resveratrolo protegge il cervello dal declino cognitivo che si manifesta nei soggetti affetti da Alzheimer. Gli studi condotti da alcuni ricercatori americani hanno infatti dimostrato che 2 bicchieri di vino favoriscono il funzionamento del sistema glinfatico, ovvero il processo di pulizia del cervello, grazie al quale il liquido cerebrospinale viene pompato nel tessuto cerebrale, favorendo l’eliminazione delle tossine e delle proteine beta amiloide e tau, responsabili del morbo dell’Alzheimer.

Il vino rosso cura le infiammazioni, previene l’arterosclerosi e migliora la circolazione sanguigna, prevenendo così i coaguli.

Malattie Cardiovascolari

Il vino rosso è benefico per il cuore ed il metabolismo.

In campo scientifico sono infatti note le proprietà contrastanti che il vino rosso ha sull’insorgenza di diabete e malattie cardiovascolari. Il beneficio si verifica perché il vino rosso è ricco non soltanto di polifenoli, ma anche di vitamina E, che ripulisce il sangue, previene la formazione dei coaguli e protegge i tessuti dei vasi sanguigni.

Fondamentalmente, gli effetti positivi che il vino rosso può avere sulla salute umana sono davvero tantissimi e non riguardano soltanto il cervello ed il cuore. Alcuni studi recenti hanno dimostrato che il vino rosso aiuta a perdere perso ed ostacola la formazione di grasso in eccesso. Ma non solo. Non tutti, ad esempio, sanno che il vino rosso cura le infezioni delle gengive, combatte la stanchezza, aumenta la produzione di endorfine e riduce il colesterolo.

Come già ricordato in precedenza, se assunto in dosi esagerate, ad esempio più di due bicchieri al giorno, gli effetti che la bevanda alcolica potrebbe avere sulla salute dell’uomo sarebbero deleteri.

Assumere dosi moderate di vino rosso vorrebbe dire berne tra i 30 e i 40 gr al giorno, nei soggetti sani adulti, tra i 25 e i 30 gr, nei soggetti anziani. Il consumo di vino rosso, in ogni caso, dovrebbe essere evitato dai soggetti in fase di crescita e quelli affetti da patologie. Il limite massimo consentito per il consumo è, in sostanza, pari a tre bicchieri al giorno, solo due per le dosi moderate.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche