×

Bidella senza green pass, arrivano i Carabinieri: “Non ho soldi per tampone ogni 2 giorni”

Per due giorni una bidella ha preteso di accedere a scuola senza green pass: il dirigente ha dovuto far intervenire Polizia e Carabinieri.

Bidella senza green pass

Pur consapevole del fatto che senza green pass non avrebbe potuto entrare a scuola, una bidella dell’Istituto di Istruzione Superiore Ruffini di Imperia si è presentata comunque nell’edificio scolastico: il preside l’ha respinta chiamando le forze dell’ordine, a cui la donna ha ribadito di aver bisogno di lavorare per mantenere la sua famiglia.

Bidella senza green pass

La prima schermaglia tra il dirigente e Laura Muratore, questo il nome della protagonista della vicenda, era avvenuta il primo giorno di scuola. Il primo l’aveva allontanata comminandole una sanzione pecuniaria e sospendendola dal lavoro come vuole la norma introdotta dal governo sul green pass. Aveva poi chiamato la Polizia che aveva allontanato la bidella.

Ciononostante, quest’ultima ha provato ad accedere a scuola anche il secondo giorno inscenando una nuova protesta nell’ingresso dell’istituto.

Questa volta il dirigente ha dovuto chiamare i Carabinieri e la scena si è ripetuta.

Bidella senza green pass: “Non posso spendere soldi per i tamponi”

Raggiunta dalla stampa, la donna ha dichiarato di aver bisogno di lavorare per mantenere la famiglia e di non potersi permettere di spendere ogni due giorni i soldi per fare il tampone e ottenere così un green pass temporaneo. “Mi presenterò a scuola tutti i giorni finché potrò per timbrare il cartellino e per dimostrare che sono disponibile a lavorare ma non mi permettono di farlo“, ha dichiarato.

Contents.media
Ultima ora