×

Bielorussia, i migranti sfondano la recinzione e passano il confine con la Polonia

Alcuni migranti passano il confine tra Bielorussia e Polonia. Arrestate circa 50 persone, con la tensione che sale.

Bielourssia migranti passano confine

Dal confine tra Bielorussia e Polonia arrivano importanti novità per quel che riguarda la situazione dei migranti che da giorni cercano di entrare nel Paese della comunità europea per chiedere asilo politico al governo di Varsavia. Stando a quanto riferito dall’agenzia polacca Pap, due gruppi di migranti sarebbero riusciti a passare il confine polacco sfondando il recinto della frontiera.

Bielorussia, i migranti passano il confine

I profughi, nello specifico, sarebbero prenetrati nell’area dei due villaggi di Krynki e Bialowieza buttando giù la barriera fisica che era stata posta per non farli entrare nel paese. Dal governo polacco si apprende poi che per l’accaduto sarebbero state poste in arresto oltre 50 persone.

Migranti passano il confine dalla Bielorussia alla Polonia

Il portavoce della polizia regionale polacca, Tomasz Krupa, si è così espresso sul tema degli arresti: “Nel corso delle ultime 24 ore, la polizia ha arrestato più di 50 persone vicino a Bialowieza dopo che avevano attraversato illegalmente la frontiera”.

Bielorussia, migranti passano il confine ed entrano in Polonia

La situazione nella cosidetta crisi dei confini tra Bielorussia e Polonia resta dunque ancora molto critica e assume sempre più dei forti connotati di scontro geopolico più che di sola crisi umanitaria.

È l’Unione Europea stessa a considerare la Bielorussia e la dittatura di Aljaksandr Lukashenko la principale causa dell’emergenza al confine.

Contents.media
Ultima ora