×

Bielorussia, vietata la vendita di “1984” di George Orwell

"1984", uno dei romanzi più famosi di George Orwell, è stato vietato in Bielorussia. Non è l'unico libro vittima della censura attuata nel Paese.

Bielorussia vietata vendita 1984

Con la sua lungimiranza e la sua sensibilità, George Orwell ha descrtito una società totalitaria nel suo romanzo “1984”, la cui vendita è stata vietata in Bielorussia.

Bielorussia, vietata la vendita del romanzo “1984”

Il capolavoro di George Orwell, “1984”, è stato bandito dalla Bielorussia.

Il libro, infatti, è stato tolto dal commercio.

A renderlo noto è il canale Belsat, che riporta quanto riferito dal quotidiano SB-Bielorussia Segodnya. “1984” non sarebbe l’unico libro finito nel mirino delle limitazioni bielorusse. Coinvolto anche il libro di Olgerd Bakharevich, “Dogs of Europe”, il quale è stato riconosciuto come materiale estremista.

Il romanzo di Orwell, pubblicato sul finire degli anni Quaranta del secolo scorso, è un romanzo di fantascienza distopica che critica la tendenza ad annullare libertà e dignità individuali.

In lingua bielorussa è stato ripubblicato nel 2020 e nel 2021 dalla casa editrice Yanushkevich. Lo stesso editore, Andrei Yanushkevich, sembra non piacere al Governo nazionale. Non a caso, lunedì 16 maggio è stato arrestato dal GuboPiK (Main Directorate for Combating Organized Crime and Corruption). Dopo l’intervento delle forze di sicurezza, ha dovuto chiudere i battenti anche la libreria della casa editrice Knigavka.

Contents.media
Ultima ora