×

Gran Bretagna, Big Ben in silenzio: ha rintoccato per l’ultima volta prima del restauro

Si ferma il Big Ben, il celebre orologio di Londra. Un silenzio che durerà quattro anni e che ha acceso forti polemiche sui costi e sul piano di restauro.

Big Ben
Gran Bretagna, Big Ben in silenzio: ha rintoccato per l'ultima volta prima del restauro

Lunedì 21 agosto 2017, ore 12. Il Big Ben ha segnato per l’ultima volta, con i suoi rintocchi, l’ora. Il celebre orologio è uno dei simboli più popolari di Londra ed una meta turistica obbligatoria. E sarà oggetto di riparazione e di restauro. I lavori sono stati programmati da tempo ed approvati dal Parlamento di Westminster. Si concluderanno nel 2021 ed avranno un costo di 29 milioni di sterline. Il progetto, diventato di attualità, ha rinvigorito lo scontro politico tra la premier Theresa May ed il laburista Jeremy Corbyn. Numerosi sono stati i cenni di dissenso e contrarietà. Il silenzio del Big Ben è stato definito da molti una “menomazione” dell’icona della democrazia britannica.

La storia del Big Ben

La Torre dell’orologio, ribattezzata nel 2012 Elisabeth Tower in onore della Regina Elisabetta, è nota nel mondo come Big Ben. Tale soprannome si riferisce, però, alla sua campana. La Torre è alta 96 metri e costruita in stile neo-gotico ed è stata dedicata a Santo Stefano.

Deve il suo soprannome alla campana principale, costituita da circa 13,5 tonnellate di bronzo, che effettua un rintocco ogni quindici minuti. L’orologio principale è affiancato da 4 carillon che eseguono una melodia più acuta rispetto alla campana, il cui suono caratteristico è la nota “Mi”, emesso a 118 decibel. I primi rintocchi furono eseguiti l’11 luglio del 1859.

Big Ben

Sono ormai 159 gli anni in cui il Big Ben ha accompagnato la vita dei londinesi. E solo per poche volte il celebre orologio si è fermato. Nel 1976 furono nove i mesi di sospensione, dovuti ad un grave guasto tecnico. Nel 2007, invece, la sosta, causata da necessari lavori di manutenzione, durò sei settimane. Ed oggi, il meccanismo che permette alle lancette di funzionare, verrà smontato per permetterne l’accurata pulizia ed il restauro. Da alcuni anni, secondo i rilevamenti di tecnici e specialisti, la celebre torre si sta lentamente piegando ed il fenomeno è ora visibile anche a occhio nudo. La sua linea, infatti, dista circa mezzo metro rispetto alla perpendicolare. La causa dell’inclinazione è da ricercarsi negli scavi e nei lavori che si sono susseguiti senza sosta negli anni intorno al Big Ben, causando un cedimento della superficie di appoggio.

Big Ben

I piani di restauro del Big Ben

La premier Theresa May, di ritorno dalle vacanze estive, si è fatta portavoce della protesta di numerosi deputati e cittadini. Poiché quattro anni di silenzio sembrano essere troppi. Il dibattito si è subito acceso e sono state ipotizzate diverse soluzioni, al fine di scongiurare il silenzio assoluto. I tecnici addetti al restauro hanno assicurato che il famoso orologio continuerà a funzionare. Segnerà con i suoi rintocchi alcuni eventi importanti come il Capodanno ed il Remembrance Sunday, dedicato al ricordo dei caduti in guerra. Altri esperti, interpellati per l’occasione, hanno sostenuto che la questione si potrebbe facilmente risolvere facendo indossare, agli operai che effettueranno i lavori, delle cuffie protettive. Un’altra proposta prevede lo svolgimento dei lavori 24 ore su 24, per rendere l’attesa più breve. La polemica non accenna a placarsi. In attesa che il Parlamento riesamini con urgenza un piano di ristrutturazione, forse approvato con troppa superficialità.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche