×

Bimba di 3 anni morta a Torino, fermato per omicidio il compagno della madre: “Non sono stato attento”

Per la morte della bimba di tre anni avvenuta a Torino, è stato fermato per omicidio volontario con dolo eventuale il compagno della madre.

arresto

In relazione al decesso della bimba di tre anni avvenuto a Torino, le forze dell’ordine hanno posto in stato di fermo il compagno della madre della giovanissima vittima con l’accusa di omicidio volontario con dolo eventuale.

Bimba di 3 anni morta a Torino, fermato per omicidio il compagno della madre: la lotta per la sopravvivenza di Fatima

Nella mattinata di venerdì 14 gennaio, la piccola Fatima di 3 anni si è spenta dopo aver trascorso ore a lottare contro i traumi riportati a seguito della caduta dal quarto piano del palazzo di via Milano, in pieno centro a Torino, presso il quale viveva con la madre.

La drammatica caduta dal quarto piano, che si è consumata nella serata di giovedì, ha provocato alla bambina lesioni estremamente gravi come traumi alla testa e al torace.

Nonostante le condizioni disperate della giovanissima paziente, il personale dell’ospedale Regina Margherita ha tentato strenuamente di salvarle la vita, sottoponendo la bimba a un intervento di neurochirurgia nel corso della notte. La piccola Fatima, tuttavia, si è infine spenta alle prime luci dell’alba presso il nosocomio torinese.

Bimba di 3 anni morta a Torino, fermato per omicidio il compagno della madre: “Non sono stato attento”

In considerazione di quanto accaduto, le forze dell’ordine hanno aperto un’inchiesta e hanno rapidamente provveduto a interrogare separatamente la madre della vittima e il suo compagno.

Nel corso degli interrogatori, gli inquirenti hanno arrestato il compagno della donna, Azhar Mohssine, 32 anni, accusandolo di omicidio volontario con dolo eventuale.

Nell’ambito dell’interrogatorio, il 32enne Azhar Mohssin, che abita al quinto piano del medesimo complesso residenziale, ha esclamato in lacrime: “Mi sento in colpa per quanto è successo: non sono stato attento”.

Poco dopo l’arresto dell’uomo, è intervenuto il suo legale, Alessandro Sena, che ha dichiarato: “Il mio assistito è molto provato dall’accaduto, la bimba era come una figlia e la piccola era molto attaccata a lui – e ha aggiunto –.

Ha saputo della morte della piccola quando è arrivato in Procura e ha pianto a lungo, così come ha pianto durante l’interrogatorio nel quale ha detto di sentirsi responsabile per non essere stato attento nel momento in cui la bimba è caduta”.

Inoltre, pare che il 32enne abbia affermato “di non aver esagerato nel bere ma di aver perso la lucidità quanto si è accorto di quello che era successo e ha visto la bimba caduta”.

Bimba di 3 anni morta a Torino, fermato per omicidio il compagno della madre: la nota della Questura

La notizia relativa al fermo di Azhar Mohssin con l’accusa di omicidio è stata diramata dalla Questura di Torino attraverso una nota ufficiale con la quale è stato riferito che la decisione è stata presa i quanto il soggetto è “gravemente indiziato dell’omicidio della piccola, precipitata nella serata di ieri dall’ultimo piano dello stabile”. Inoltre, è stato specificato che l’arresto è stato stabilito dopo aver esaminato “elementi e testimonianze che hanno consentito una sommaria ricostruzione del fatto”.

Al momento, la Procura di Torino non ha ancora formulato l’imputazione per l’udienza di convalida, che dovrebbe essere fissata per il prossimo lunedì 17 gennaio.

Intanto, gli investigatori stanno lavorando al fine di determinare con accuratezza la traiettoria della caduta della bambina e sono in attesa dei risultati dell’autopsia effettuata sul corpo della piccola, che potrebbe rivelare dettagli fondamentali nell’ambito dell’inchiesta.

Contents.media
Ultima ora