×

Bimba di 4 anni costretta a bere whisky dalla nonna, è morta per intossicazione

La terribile scoperta della polizia di Baton Rouge: una bimba di 4 anni era stata costretta a bere whisky dalla nonna, ed era morta in modo orribile

Roxanne e Kadjah Record, arrestate entrambe

Orrore assoluto negli Usa, dove una bimba di soli 4 anni è stata costretta a bere whisky da sua nonna, la piccola è morta per intossicazione dopo che era stata obbligata a bere il resto della bottiglia di alcol che aveva sorseggiato e tutto questo sotto gli occhi della madre che non è intervenuta.

La piccola China Record è morta così, con un tasso di alcol nel sangue pari a 0,68, oltre 8 volte il limite (0,08) indicato per gli essere umani adulti.

Costretta a bere whisky, bimba morta

In manette ad opera della polizia di Baton Rouge, in Louisiana, dove si è consumato quell’orrore, sono finite Roxanne Record, 53 anni, la nonna della vittima, e Kadjah Record, 28 anni, sua madre. A parere di Roxanne la nipotina andava punita perché aveva fugacemente sorseggiato del whisky in un bicchiere lasciato appoggiato in quella casa tra Wallis Street e Harco Drive.

E per punirla la donna ha costretto la piccola a trangugiare praticamente mezza bottiglia di liquore, uccidendola in poco tempo. 

La segnalazione e l’arrivo degli agenti

I media spiegano che gli agenti sono accorsi nel quartiere di Windsor Place a seguito di una segnalazione. Sul posto i poliziotti hanno trovato i fratelli della bimba che hanno detto loro che la nonna era arrabbiata perché la bambina aveva bevuto un sorso di whisky.

E per quella mancanza di rispetto la loro sorellina era stata punita. Punita con una morte orribile

Contents.media
Ultima ora