×

Bimba di 8 anni salta dal balcone per sfuggire all’incendio

L'incendio, avvenuto a Be'er Sheva in Israele, ha ucciso una bambina di due anni e gravemente ferito un bambino di quattro

incendio

Domenica 25 marzo è scoppiato un grave incendio presso un palazzo a Be’er Sheva, in Israele. Purtroppo, una bambina di due anni è morta. Un altro bimbo di quattro anni è rimasto gravemente ferito. Si è salvata invece una bambina di 8 anni. La piccola ha però dovuto effettuare un salto nel vuoto dal balcone dell’ottavo piano. Per fortuna, il rischio era abbastanza calcolato. Alcuni piani sotto l’incendio, vi erano dei vicini che tenevano un lenzuolo su cui farla atterrare. Le autorità stanno indagando sulla causa dell’incendio.

Incendio Be’er Sheva

Una ragazza israeliana di otto anni ha dovuto fare un disperato salto in sicurezza dopo che l’appartamento della sua famiglia a Be’er Sheva ha preso fuoco.
L’incendio, avvenuto domenica 25 marzo, ha spento la vita di una bambina di due anni e ha lasciato un bambino di quattro anni gravemente ferito.

Lo ha riportato il Times of Israel. La bimba ha anche un fratello di sei mesi che è in condizioni stabili.
La ragazzina era esitante nell’effettuare il salto dal balcone dell’ottavo piano. Sono riusciti a convincerla i vicini di casa, alcuni piani sotto di lei. Questi le porgevano un lenzuolo su cui atterrare.
La madre ha detto alla polizia che l’incendio è incominciato nella sala da pranzo. I vigili del fuoco stanno ancora indagando sulla causa dell’incendio. Le prime ipotesi formulate danno la colpa a una presa di corrente o a un sistema di aria condizionata.

Incendio Regno Unito

Il 30 ottobre del 2016, in un’abitazione di Sandbach, nel Regno Unito, scoppia un incendio. Lì vi abitavano Kelly Anne Carter e il figlio di 8 anni.

Si erano trasferiti da 6 mesi Nel rogo, la donna è riuscita a salvarsi dopo aver tentato inutilmente di salvare il suo bimbo. Il piccolo era rimasto intrappolato al piano superiore. I vigili del fuoco sono subito accorsi. Hanno trovato Kelly Anne Carter in ginocchio, di fronte al prato di casa. La donna ha riportato ustioni su tutto il corpo. Per il foglio di 8 anni, rimasto prigioniero tra le fiamme, non c’è stato nulla da fare. Kelly Anne Carter è stata trasportata d’urgenza in ospedale. Le ustioni sono gravi, ma la donna è perfettamente in grado di riprendersi fisicamente. Kelly Anne Carter viene quindi dimessa, e si trasferisce a casa del compagno Andy. Ma riprendersi psicologicamente era divenuto impossibile. L’affetto del compagno, dei parenti e degli amici non era più abbastanza.

La morte del figlio è solo lìultimo grave lutto che Kelly Anne Carter ha dovuto sopportare. I suoi genitori, infatti, sono entrambi morti (la madre si è addirittura suicidata). Il figlio di 8 anni era ciò che dava maggior forza alla donna. Con lla morte dello sfortunato bimbo, tutto il mondo di Kelly Anne Carter è andato in frantumi. Tristemente, ha quindi deciso di togliersi la vita. È stata trovata morte nella casa di Andy. Ne ha dato notizia la sorella Gemma sul suo profilo di Facebook.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche