×

Bimba va in coma mentre i genitori si drogano, non potranno più avvicinarsi

Bimba va in coma mentre i genitori si drogano. La terribile vicenda si svolge nella città di Legnano. Ora i genitori non hanno il permesso di avvicinarsi.

default featured image 3 1200x900 768x576

Bimba va in coma mentre i genitori si drogano. La terribile vicenda si svolge nella città di Legnano. La bimba va in coma lo scorso 11 settembre. La piccola, di soli diciassette mesi, è stata ricoverata a seguito di una massiccia intossicazione dovuta da thc, il principio attivo che si trova nella cannabis illegale.

Il commissariato di Legnano, a seguito di questa terribile vicenda, ha deciso di vietare alla coppia di avvicinarsi alla propria figlia. I genitori, al tempo del ricovero, avevano dichiarato, in loro difesa, che la bimba aveva accidentalmente mangiato un pezzo di hashish trovato per terra al parchetto di San Vittore Olona.

Bimba va in coma

Una bambina di soli diciassette mesi, lo scorso 11 settembre va in coma a causa di una massiccia intossicazione da thc, il principio attivo contenuto nella cannabis illegale e nel’hashish.

La bimba, secondo quanto hanno detto i genitori al momento del coma, avrebbe ingerito un pezzo di hashish trovato per terra nel parchetto di San Vittore Olona. La realtà è nettamente diversa.

Dopo le dovute indagini infatti è emerso che la bambina è stata ripetutamente sottoposta ad un grande quantitativo di droga per un periodo piuttosto prolungato. Le indagini sono state coordinate dalla procura di Busto Arsizio e anche se i genitori, entrambi italiani, avevano dichiarato di non essere colpevoli, ora invece si scopre che lo sono eccome.

Gli esami tossicologici effettuati sulla piccola hanno fatto emergere dei dati piuttosto allarmanti.

Assunzione di droghe

A quanto è emerso dagli esami, la bimba va in coma dopo aver assunto un grande quantitativo di droga, in maniera costante e ripetuta. Gli esami dicono che la piccola avrebbe ingerito in quantità diverse thc, oppiacei, anfetamina, mdma e ketamina. Un cocktail di droghe che manderebbero in coma anche un adulto. Tutte queste sostante sono state “accidentalmente” somministrate alla bambina per il periodo che va da marzo a settembre.

Questo fatto viene esposto dall’ospedale di Milano Fatebenefratelli. Il motivo è semplice, i genitori sono dei drogati che non hanno fatto attenzione alla loro bambina. Gli stessi esami, effettuati dalla struttura milanese, hanno fatto emergere la vera causa che ha fatto scatenare il coma. Sembra infatti che la piccola abbia ingerito una certa quantità sia di cannabis che di ketamina, il tutto nel giro di 48 ore. L’assunzione, non si esclude, può anche essere stata causata dall’allattamento. La madre, drogandosi, e avendo le sostante nel sangue, indubbiamente sono finite anche all’interno del latte.

I genitori

I genitori, al momento del ricovero della bimba, avevano dichiarato il falso, probabilmente nel tentativo di salvarsi in qualche modo. Gli inquirenti però, destando il sospetto, hanno analizzato con precisione ogni movimento della coppia. Dopo le dovute ricerche è infatti emerso che i genitori stessi sono la causa del coma della bimba.

Gli agenti del Commissariato di Legnano, in data 15 novembre, hanno ufficializzato la loro intenzione di vietare assolutamente ai genitori di avvicinarsi alla propria figlia. Al momento la piccolina si trova presso la casa dei nonni paterni. La vicenda è piuttosto delicata, essendo che nel mezzo c’è una bambina molto piccola. Dal Commissariato di Legnano arrivano non molti dettagli perchè il giudice ha espressamente chiesto di mantenere la massima riservatezza.

Contents.media
Ultima ora