×

Bimbo di 2 anni morto per arresto cardiaco a Jesolo, il padre: “Era stato dimesso”

Bimbo morto per arresto cardiaco, l'ospedale lo aveva rimandato a casa.

Ambulanza

Ayann aveva solo 2 anni, viveva a Jesolo con la sua famiglia. Il bimbo è morto per arresto cardiaco. Il prossimo 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, avrebbe festeggiato il suo terzo compleanno. In data 10 novembre, Ayann avrebbe dovuto partire coi genitori alla volta del Bangladesh, terra d’origine della sua famiglia. 

Bimbo morto per arresto cardiaco: un lungo procedimento giudiziario

Il viaggio del piccolo Ayann in Bangladesh non inizierà mai, a causa della tragedia che ha colpito lui e la sua famiglia: il bimbo è morto a soli 2 anni dopo un malore. Al via un lungo procedimento giudiziario da parte dei genitori, che vogliono giustizia. La famiglia di Ayann ha chiesto aiuto a un avvocato in vista di un esposto alla magistratura. 

Bimbo morto per arresto cardiaco: Ullah, un padre premuroso

I genitori del piccolo Ayann si trovano in Italia da molti anni oramai. Ullah, papà del bimbo, lavorava come cuoco in un ristorante di Jesolo. Chi lo conosce lo descrive come un gran lavoratore. Aveva deciso di portare il figlioletto nella terra d’origine della loro famiglia. Qui il bambino avrebbe dovuto festeggiare il suo compleanno. 

Bimbo morto per arresto cardiaco, Ullah: “Mi hanno detto che era morto”

Da precisare come Ayann, prima dell’arresto cardiaco che lo ha colpito, era già stato portato in ospedale per un visita pediatrica, a causa di alcuni problemi intestinali.

Era stato in seguito dimesso. Secondo quanto raccontato da Ullah, Ayann aveva gli occhi rovesciati ed è stato chiesto dunque l’intervento di un’ambulanza. La prima sarebbe arrivata sprovvista di un medico a bordo.

Venticinque minuti dopo è giunto un professionista della Croce verde, che ha portato Ayann in pronto soccorso. I sanitari hanno cercato di rianimare Ayann, ma è stato tutto inutile. Ullah ha spiegato, tramite alcune dichiarazioni riportate da FanPage: “Dopo quaranta minuti da quando lo avevano portato via mi hanno chiesto di raggiungere l’ospedale e solo qui mi hanno detto che il bimbo era morto”. 

Contents.media
Ultima ora