×

Bimbo di 5 anni scende in strada e vaga da solo di notte: salvato da autista Atac

Un bimbo di 5 anni è uscito di casa in pigiama, in piena notte, ed è andato in strada. Il piccolo è stato salvato da un'autista Atac.

Autista

Un bimbo di 5 anni è uscito di casa in pigiama, in piena notte, ed è andato in strada. Il piccolo è stato salvato da un’autista Atac.

Bimbo di 5 anni scende in strada e vaga da solo di notte: salvato da autista Atac

Un bambino di 5 anni è uscito di casa in piena notte, in pigiama, e ha iniziato a vagare per la strada. Un’autista Atac lo ha visto mentre piangeva, completamente da solo. Ha fermato immediatamente l’autobus, lo ha fatto salire a bordo e ha chiamato i soccorsi. Il fatto è accaduto all’alba, nella periferia di Roma. Il piccolo, grazie all’intervento della donna, è tornato a casa sano e salvo.

È stata una stretta al cuore. Era il minimo che potessi fare” ha dichiarato Monia, autista Atac che ha salvato il piccolo. 

Bimbo di 5 anni scende in strada e vaga da solo di notte: cosa è accaduto

Tutto è accaduto poco prima dell’alba, intorno alle 5.50, e lo ha raccontato l’Atac Roma sulla sua pagina Facebook. “Sono le 5.50 del mattino e la nostra autista Monia sta raggiungendo il capolinea di via Marmorale alla guida della linea 86.

Il bus è vuoto. All’ultima curva gli si para davanti un bambino. È in mezzo alla strada. Chiede aiuto. Monia arresta il mezzo, scende di corsa e lo prende in braccio. È bagnato e infreddolito. Vuole la sua mamma” ha scritto l’Atac sul social network, raccontando quello che è accaduto. La donna lo ha fatto salire sul mezzo, lo ha calmato e poi ha chiamato i soccorsi. Sono poi arrivate la mamma e la nonna del piccolo, che hanno spiegato che tutto è accaduto velocemente e inaspettatamente.

Appena si è svegliato il piccolo ha aperto la porta ed è uscito. 

Bimbo di 5 anni scende in strada e vaga da solo di notte: “Era il minimo che potessi fare”

Lo avrei portato a casa con me. Amo i bambini e vedere quello scricciolo piangere, al buio e infreddolito è stata una stretta al cuore. Era il minimo che potessi fare” ha dichiarato Monia, l’autista, che è riuscita a far tornare il piccolo a casa sano e salvo, con la sua mamma e la sua nonna. 

Contents.media
Ultima ora