> > Bimbo di un anno morto in ospedale a Napoli dopo una crisi respiratoria

Bimbo di un anno morto in ospedale a Napoli dopo una crisi respiratoria

bimbo morto a Napoli

Napoli, bimbo di un anno morto dopo essere stato ricoverato per crisi respiratoria. È stato disposto il sequestro della salma e l'autopsia.

Tragedia a Napoli dove un bimbo di un anno ha perso la vita a causa di una crisi respiratoria.

È successo nella notte tra lunedì 10 e martedì 11 ottobre all’Ospedale pediatrico Santobono. Il bimbo originario di San Vitaliano era stato colto da un malore nella notte.

Era stato trasportato prima all’Ospedale di Nola per poi essere trasferito al Santobono di Napoli, dove è deceduto. Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri. 

Il bambino di un anno si è sentito male nella notte presso l’abitazione dove vive la famiglia in via Traversa Cittadella.

I genitori hanno allertato il 118 che è giunto sul posto con l’ambulanza. A seguito, si sono aggiunti anche i carabinieri della stazione locale, allertati dal 112 su richiesta del 118. 

I soccorritori avevano ricevuto una chiamata per soccorrere un bambino di un anno in preda ad una crisi respiratoria. 

Bimbo morto a Napoli: la corsa in ospedale

Il bimbo è stato trasportato dai soccorsi all’ospedale di Nola per ricevere le cure mediche del caso.

Più tardi, è stato trasferito all’Ospedale Santobono di Napoli nel reparto di pediatria. 

Nonostante le cure effettuate dal personale sanitario il bambino è deceduto intorno alle 3 di questa notte per cause ancora in corso di accertamento. 

I militari dell’Arma stanno conducendo le indagini e gli eventuali accertamenti per chiarire la dinamica di quanto accaduto. 

Disposta l’autopsia per la salma

Nel frattempo, il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Nola ha disposto del sequestro della salma, la quale sarà sottoposta all’esame autoptico

Dall’autopsia potrebbero emergere elementi utili per stabilire la causa del decesso.

L’episodio ha scosso la comunità di San Vitaliano che si raccoglie intorno alla famiglia del piccolo. 

LEGGI ANCHE: