> > Svolta nel caso del bimbo morto a Livorno, arrestata la madre: “Omicidio pr...

Svolta nel caso del bimbo morto a Livorno, arrestata la madre: “Omicidio premeditato, nessuna caduta dallo scivolo”

bimbo morto Livorno arrestata madre omicidio

Non è stato un incidente a causare la prematura scomparsa del bimbo morto a Livorno: la madre del piccolo è stata arrestata per omicidio premeditato.

Svolta shock nel caso del bimbo morto a Livorno per una caduta accidentale dallo scivolo: per il decesso del piccolo, è stata arrestata la madre. Secondo le forze dell’ordine, la donna avrebbe premeditato l’omicidio.

Bimbo morto a Livorno, arrestata la madre per omicidio premeditato

Il presunto incidente mortale si era verificato mentre la donna, 38 anni, era in vacanza con il figlio. Durante la chiamata ai soccorsi, aveva raccontato di una caduta accidentale avvenuta appena il giorno prima di consegnare il bambino al padre che ne deteneva la custodia esclusiva.

A seguito delle indagini svolte dalle autorità, la mamma della giovanissima vittima è stata poi arrestata con l’accusa di omicidio volontario premeditato. Sarebbe, quindi, stata lei a uccidere il bambino di due anni e mezzo nella notte tra il 16 e il 17 agosto.

Agli agenti della squadra mobile e al personale del pronto soccorso, la 38enne di nazionalità cubana aveva spiegato che il figlio era caduto da uno scivolo nel pomeriggio del 16 agosto, mentre si trovava al parco giochi a Tirrenia. Nella notte, si era sentito male. La morte è arrivata alle prime ore del 17 agosto.

I dubbi e le ricostruzioni degli investigatori

Con il procedere delle indagini, i dubbi degli investigatori si sono fatti sempre più incalzanti fino a riuscire a smontare la versione della donna dopo aver scoperto gli esiti dell’autopsia. I medici legali hanno scoperto gravissime lesioniriportate dal bambino che gli avrebbero impedito di muoversi autonomamente.

Stando a quanto ricostruito dalle autorità, nel pomeriggio del 16 agosto, mamma e figlio sono entrati in un condominio in zona Borgo Cappuccini. Da qui, il bimbo è uscito in braccio alla madre solo undici ore dopo, forse già morto, come sostiene la procura. Gli investigatori ipotizzano che il decesso sia stato causato da un’azione volontaria, probabilmente una caduta dall’alto all’interno del condominio.

Dopo il decesso del piccolo, inoltre, gli investigatori avevano intimato alla donna di non lasciare Livorno ma, poco dopo la tragedia, la 38enne si è spostata a Torino, facendo scattare l’arresto. È stata, infine, rintracciata nella mattinata di venerdì 1° settembre dai poliziotti livornesi nel capoluogo piemontese ed è stata trasferita nel carcere Don Bosco di Pisa in attesa dell’interrogatorio di garanzia.